Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Sirluke

Utenti Registrati
  • Content count

    73
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

12 Buona

About Sirluke

  • Rank
    Member
  • Birthday 27/08/1979

Profile Information

  • Location
    Modena
  1. Sirluke

    Prima cotta 2019 con Easygrain

    La densità riportata è post-boil, però mi ero accorto a fine sparge che ero sotto. Non ho voluto correggere per due motivi: non avevo malto secco da aggiungere e non volevo complicarmi la vita essendo la prima cotta dopo tre anni di pausa. Se mi ritrovassi nella stessa situazione probabilmente, farei una semplice correzione aggiustando le gettate di luppolo per mantenere il giusto rapporto corpo-amaro. Per la prossima cotta, che sarà ancora con un kit BM, aggiusterò la ricetta tenendo conto della bassa efficienza, mentre per le successive mi macinerò io stesso i grani, quindi dovrei migliorare.
  2. Ciao a tutti, ho finalmente trovato il tempo di riprendere a produrre birra e vorrei condividere con voi alcuni aspetti della prima cotta. La ricetta è una IPA con il kit AG fornito con Easygrain 50 (2 kit sono inclusi). Essndo passati 3 anni dall'ultima volta e avendo cambiato completamente la strumentazione (prima facevo BIAB) ho preferito partire con il kit più semplice. Ingredienti per 23L: 5500g di Maris Otter 300g di Cara Munich 2 30g di Target a 60min 15g di E.K. Golding a 30min 15g di E.K. Golding a 10min Lievito MJ M36 Mash monostep a 68°C con mashout a 78°C. I grani arrivano premacinati e ho notato che la pezzatura è molto grossolana. Infatti l'efficienza è stata bassa: OG prevista 1054, effettiva 1045, ovvero 65%. L'altro dubbio che ho riguarda il PH, che forse era un po' sull'acido. Ho regolato l'acqua di mash a 5.4 prima dell'infusione, però non ho controllato quale valore avesse durante il mash. Avendo estratto meno, sarà un po' più amara del previsto, comunque mi piacciono le birre luppolate... A inizio bollitura ho reidratato il lievito in acqua a temperatura ambiente. A fine bollitura ho raffreddato con serpentina fino a 30°C in circa 10 minuti, messo nel fermentatore e inoculato lievito. Ossigenato con minipimer e messo in frigo termocontrollato. Ho completato tutto poco più di 5 ore, pulizia compresa e ora fermenta allegramente a 18°C. Farò un travaso dopo 7gg, poi cold crash + gelatina e imbottigliamento. Seguiranno aggiornamenti.
  3. Ciao a tutti, dopo 3 anni e la nascita di un figlio ho ripreso a fare birra. Ho deciso anche di aggiornare gli strumenti usati passando dal BIAB con sacca e pentola a un Easygrain 50 litri all-in-one. Essendomi informato parecchio prima di fare l'acquisto vorrei condividere alcune differenze che ho riscontrato tra il modello ricevuto e quelli descritti in rete: Le tacche dei litri sono corrette. Ho verificato mentre facevo il riempimento e effettivamente il volume corrisponde con le tacche sul bordo interno del bollitore. Nelle versioni precedenti mi pareva che ci fossero 2 litri di errore. A differenza di quanto è mostrato nella foto sul sito, il contenitore per il mashing ha due serie di supporti, che permettono di fare scolare più delicatamente il mosto durante lo sparging. Rende anche meno difficoltoso il sollevamento, considerando che l'oggetto diventa parecchio alto quando è completamente estratto. Ho riscontrato che bisogna stare molto attenti al fissaggio della curva che riporta il mosto dalla pompa alla pentola, perchè se non è fatto correttamente ci potrebbe essere una piccola perdita. Un suggerimento per tutti: a fine mash ricordarsi di spegnere la pompa prima di togliere la curva!!! Io da bravo imbecille mi sono fatto una piccola doccia a 78°C!!! Senza questo problema sarebbe stata una cotta molto pulita. Sono comunque soddisfatto dell'acquisto e della funzionalità. Anche la pulizia è piuttosto semplice.
  4. Sirluke

    Fermentazione Quadrupel E T58

    Beh, il T-58 inoculato a 28°C partirà come un razzo. Se l'ambiente non è refrigerato sui 16-18°C dubito che scenderà sotto ai 26°C di temperatura e i risultati non saranno piacevoli. àˆ un lievito che va domato nei primi giorni! Inviato dal mio GT-I9505 utilizzando Tapatalk
  5. Nella mia esperienza sono passato direttamente a AG(BIAB) dopo anni di inattività e una storia di kit in passato. Non sento la mancanza degli step E+G e PM. L'importante è studiare molto prima di partire. I concetti base e i meccanismi del mash devono essere chiari e ben presenti in testa mentre si fa la birra. Se mentre si esegue un ammostamento si deve avere il libro di Bertinotti sotto, significa che non si è studiato abbastanza. Un'altra cosa che consiglio è avvicinarsi all'AG solo quando si è in grado di capire fino in fondo la ricetta che si sta per eseguire, magari con l'ausilio di un SW che permetta poi di valutare come funziona il proprio impianto e di quanto ci si è spostati dalla ricetta originale.
  6. Sirluke

    Particelle In Sospensione.

    Con questo caldo a temperatura ambiente ci possono essere goaguli di lievito che nuotano anche in superficie, però mettendo in frigo dovrebbe depositarsi tutto. Inviato dal mio GT-I9505 utilizzando Tapatalk
  7. Hai aspettato qualche giorno dopo che la densità ha raggiunto il target, oppure ti sei fidato di quanto scritto sul kit e hai imbottigliato subito? Il consiglio che va sempre osservato è di avere densità stabile per almeno 2/3 giorni, poi si può imbottigliare. Non avere fretta, qualche giorno in più nel fermentatore non fa male alla birra...
  8. Senza fare sparging, con un mash mediamente denso (2-3L/kg), lasci molti zuccheri nei grani, quindi l'efficienza raggiunta mi sembra coerente con il tuo processo produttivo. Posso chiederti perchè non fai sparging avendo un bell'impianto AG completo in ogni sua parte? Inoltre considera che i 50L a fine bollitura, diventano circa 48L a temperatura ambiente.
  9. Se non fai sparging, cosa te ne fai della pentola in alto? Se gli impianti AG a caduta hanno 3 pentole di solito c'è un motivo...
  10. Dunque, ricapitolando: ammosto 14.5Kg con 2.6L/kg di H2O. Volume 47.2L tolgo i grani. Niente sparging. Volume di liquido residuo stimato 38.5L. bollo per 90 minuti, perdendo circa 12L (8L/h). Mi rimangono 26.5L Magia magia... metto nel fermentatore 45L! Dovresti notare che qualcosa palesemente non quadra!
  11. Ho riguardato un po' i numeri, forse ho capito. Non è che hai misurato 1.091 a fine mash, prima di fare sparging? Comunque, con 14.5Kg, OG 1.065 e 45L, l'efficienza è del 68% (con tutti i grani a 35.5ppg).
  12. Quello screenshot non ha senso. Essendo la prima cotta, io mi sarei basato su una ricetta più collaudata. Cercando di ricostruirla in base ai pochi dati che abbiamo, diventa 14500g di grani, infusi a 2.6L/kg, significa che hai usato 37.7L di acqua in ammostamento. Considerando un assorbimento di 0.6L/kg, alla fine del mash ti dovresti ritrovare con circa 29L di mosto. A questo punto la domanda viene spontanea, come hai fatto lo sparging? Considerando 8L di evaporazione oraria, avresti dovuto fare sparging con circa 32L di acqua, per avere in bollitura circa 60L. Tolta l'evaporazione, per avere 50L in fermentatore con OG di 1.075 dovresti imporre l'87% di efficienza. Ipotizzando invece che tu sia riuscito ad avere 1.091, su 45L di roba nel fermentatore, con 14.5Kg di malto, risulta un'efficienza di circa il 95%, che NON è realistica. Non mi è ancora chiaro se l'OG misurata era 1.065 o 1.091...
  13. Se metto i tuoi dati nel SW che uso io, considerando tutto il malto con potenziale 35.5ppg, 47.2L di mosto finale, con 2.2L di perdite, quindi 45L in fermentatore, viene.... Caso 1: OG 1.061 69.5% in bollitura, 66.3% nel fermentatore! Caso 2: OG 1.091 103.5% in bollitura, 98.7 nel fermentatore! Tendo a credere più plausibile il caso 1, però forse devi riverificare i tuoi numeri.
  14. Sirluke

    Problemino Carbonatazione

    L'altro thread l'avevo aperto io. Le birre alla fine sono venute tutte ottime. Dico solo che nel mio caso due settimane non sono bastate per avere la giusta carbonazione e una buona qualità della schiuma, in termini di bellezza e stabilità . Secondo me, se uno ha fatto le cose per bene, non c'è motivo di preoccuparsi, tanto più che bere una birra a solo due settimane dall'imbottigliamento non è il massimo.
  15. Sirluke

    Problemino Carbonatazione

    In base alla mia ridotta esperienza, due settimane sono poche, specialmente se fai crash cooling e se tieni le bottiglie al fresco: 18°C hanno un effetto diverso rispetto a 22°C. Aspetta fino a 4 settimane dall'imbottigliamento, vedrai che saranno ok.
×