Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

GustoMoka

Utenti Registrati
  • Content Count

    17
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

1 Neutra

About GustoMoka

  • Rank
    Junior Member
  1. Grazie a tutti per i pareri Mi sa che alla fine mi conviene ridurre tutta la ricetta a qualche litro in meno.... ma chissà che la prossima volta non mi organizzi per fare un doppio ammostamento Invece mi incuriosisce la possibilità di tenere anche un secondo running. Non c'è il rischio che dopo più di un ora a circa 70° i grani rilascino sostanze indesiderate, durante un eventuale secondo lavaggio?
  2. Grazie per le risposte 1) Io uso una Powerina da 30 L, ma non ho mai fatto test precisi sulla capacità massima effettiva. Mi ricordo di averne usati 7kg senza problemi... vediamo se ce ne stanno 10 2) Suggerimento interessante ma se un rapporto di 1 L / kg fosse praticabile, ci proverei con un solo mash ( purtroppo solitamente non ho tempo a disposizione per un doppio ammostamento ) La ricetta è impostata sulla mia media di efficienza 75% con un volume di 28L in bollitura e 23 finali. Se lo ho utilizzato correttamente, il calcolatore che mi hai segnalato suggerisce 22 gr di secco ad alta, cioè 1,9 bustine. Poi boh, sempre meglio avere un po' di tolleranza
  3. Ciao a tutti, vi spiego il quesito: Vorrei a breve realizzare una sorta di Imperial Stout che da ricetta dovrebbe toccare una densità di partenza vicina a 1.095 La prima difficoltà che mi viene in mente, pensando al mio impianto è: - Ci staranno tutti i 9KG di malti nel mash tun? La prima risposta ovvia sarebbe ridurre i litri finali della cotta per essere sicuro, ma vorrei rispettare la ricetta per utilizzare e finire alcuni malti speciali. Tenendo conto che di solito, i grani macinati hanno un volume circa doppio al loro peso, e il mio tino è poco più di 30 L... Ho pensato che l'unico modo per far entrare i malti e l'acqua di ammostamento nel mio tino sarebbe ridurre il rapporto acqua/grani a circa 1, invece dei miei 3 soliti. àˆ troppo poco? - Non avendo estratto a portata di mano nè altro mosto libero, posso fare anche senza starter? Conto di usare 2 bustine di US 05 e fermentare a circa 20°. Saranno condizione sufficientemente "comode" per la fermentazione primaria? - Fermentazione e maturazione Ho pensato questa birra per il consumo autunnale/invernale, quindi ho tutto il tempo a disposizione. Come consigliate di condurre la birra prima dell'imbottigliamento? Grazie a tutti quelli che vorranno dire la loro
  4. qualche mese fa ho fatto una specie di pils con il liquido 2278 che è stato sui 13 e ci ha messo circa 11 giorni a finire. Vediamo come se la cava questo sugli 11°C Grazie a tutti delle conferme!
  5. Grazie della risposta Per ora un filino di schiuma sul mosto c'è, vediamo se aumenta nei prossim giorni. che temperatura consigli da tenere per tutta la primaria ( esclusa pausa diacetile ) ?
  6. Ciao ragazzi, ieri ho fatto una lager che intendo fermentare, appunto, a bassa con il 34/70. 23 Litri OG 1.042 In uscita dallo scambiatore il mosto era a circa 22°, ho inoculato 2 bustine reidratate e poi messo nel frigor. Stamattina è sui 11/12 °. La domanda è: ho raffreddato troppo velocemente? Ora il lievito è già quasi tutto sul fondo, ma per i lieviti a bassa potrebbe essere normale. Non vedo ancora segni di attività Posso aspettarmi che la fermentazione parta regolarmente oppure devo riportarlo ad altre temperature per farla partire?
  7. Grazie mille, credo che studierò una soluzione come la tua. Ti chiedo intanto due cose: - il contenitore di accumulo è sempre in acciaio? Hai utilizzato qualche contenitore alimentare "comune" per adattarlo allo scopo o lo hai dovuto reallizare exnovo? - Come regoli il flusso in uscita dal filtro verso l'accumulo, senza misurarlo? ( oppure se lo misuri ogni volta, come? ) Grazie per i consigli
  8. Mmmmh nessuna opinione? Ho visto alcune configurazioni "complesse" da queste parti... a nessuno viene in mente qualche automazione da implementare? Fondamentalmente mi interesserebbe trovare un modo di gestire il filtrato in uscita.... ma con le dimensioni del mio tino si tratta di un flusso di circa 0,5 L / min... difficile affidarlo ad una pompa che comunque fa 5/6 L / min
  9. Ho fatto ultimamente un paio di birre con il chiaro intento di cercare il rosso nel colore finale. Per la mia esperienza concordo sul fatto che qualcosa il malti scuri lasciano, in termini di gusto, anche in piccole percentuali. Tieni presente che nelle mie c'era anche del malto caramello e pale al posto del pils... comunque l'1% di roasted è bastato a dare la sfumatura rossastra. Anche se oltre al "colore" ( rosso ) la rende anche piuttosto scura. ( il rosso lo vedi in controluce, altrimenti sembra ebano )
  10. Rieccomi, alla fine ricombinando altre ricette che devo fare e sono riuscito a recuperare un po' di luppolo. Ho optato per -centennial solo da amaro -amarillo a 20' -EKG a 5' OG 1.041 IBU 25 So che non è assolutamente in stile, ma d'altra marte nemmeno la segale. Chiamiamolo un esperimento Vedremo il risultato, anche perchè mi sono distratto e dopo anni di cotte ho commesso l'errore di non fare il mash out dopo la saccarificazione. Sarà un problema? Grazie a tutti per i consigli!
  11. Considerazioni mie personalissime, prendile con le molle: -le aggiunte da aroma di EKG credo siano basse, soprattutto le ultime due. L'ultima in particolare la triplicherei. Io per 23 litri finali di solito per l'aggiunta a 5' metto almeno una 20ina di grammi. - il mash: suggerirei un mash in sui 50/55° ( ammesso che tu non voglia fare soste per proteine e glucani ancora più in basso. ) il mono step di saccarificazione può essere quello a 68° per 60' e poi mash out a 78°. Non vedo il senso della sosta a 77 ( ma posso essere smentito ). Al massimo inserisci una sosta di 15' a 72 per la ritenzione schiuma. In ogni caso, facci sapere come è venuta!
  12. No beh non avevo intenzione di usare per forza gli americani. Al momento non ho in casa nulla di particolarmente erbaceo da poter usare da aroma e nemmeno il classico EKG. Ho del Fuggle ma credo non sono sicuro che ci stia bene. L'accoppiata saaz e amarillo in effetti è azzardata... e sicuramente dovrei usare molto più saaz rispetto all'amarillo. Altrimenti torna plausibile l'uso del Perle.... A dire la verità avrei anche del Polaris da provare, ma dato che non l'ho mai usato pensavo di testarlo in una birra più neutra... qualcuno lo conosce già ?
  13. Dato che, secondo me, in homebrewing vale tutto e anche le definizioni delle proprie birre possono essere spunto per un sorriso... Con quella ricetta io la definirei "American Farmhouse Bitter Ale"
  14. Intanto grazie ad entrambi del parere. A dire il vero la segale non la ho ancora usata, quindi non ho grande padronanza sull'ingrediente. Ne ho sempre letto come di un cereale dal sapore leggermente pungente, speziato... quindi mi sembrava adatto al lievito saison. Sulle percentuali ho letto di tutto, più che altro mi preoccupa poi il filtraggio nel caso di alte percentuali. Per questo prevedo uno step di betaglucanasi. L'unico riferimento che ho è la Caterpillar di Brewfist, ma non conosco la loro ricetta in ogni caso.. Cosa ne pensate di una cosa così ? : 75% pils 10% segale 5% frumento OG intorno a 1.040 IBU circa 20 ( già sarà secca grazie al lievito super attenuante, un rapporto GU/IBU più alto rischia di renderla troppo tagliente forse.. ) centennial a 20' amarillo + saaz a 5' PS @delacuerva: mi ricorda il concetto della Zest, ci credo che non sia durata tanto
  15. Buon primo maggio a tutti! Questo fine settimana vorrei preparare un mosto "leggero" da far fermentare con del lievito secco Belle Saison della Lallemand che mi è rimasto dalle cotte precedenti. Dato che ne ho solo una bustina e non è giovanissimo vorrei stare sul sicuro facendo un mosto sotto 1.050 Mi date qualche idea per sfruttare l'occasione e provare a realizzare una birra leggera, beverina e magari un po' rustica? Ho a disposizione, da devolvere all'esperimento: MALTI -pils -frumento -segale -caravienna - malti scuri vari, ma non credo che si addicano all'idea di fondo... LUPPOLI -saaz -perle -amarillo -centennial -fuggle -simcoe Pensavo di fare pils + circa 20% segale, e caratterizzare con del perle (mi ricorda vagamente la camomilla) al flameout. Cosa ne pensate? Qualsiasi suggerimento è ben accetto!
×
×
  • Create New...