Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Jacopo

Utenti Registrati
  • Content Count

    21
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

1 Neutra

About Jacopo

  • Rank
    Junior Member

Profile Information

  • Sesso
    Array
  1. Ciao a tutti, sono in procinto di imbottigliare ma ho grosso dubbio. Ho messo a fermentare quasi un mese fa una strong brown ale, all'inizio la temperatura del mosto è stata di 24 gradi per un giorno perche non ero ancora riuscito a collegare il freezer al termostato. Dopodichè la temperatura è stata costante a 18 gradi per la prima settimana di fermentazione, e a 19 gradi dopo il primo travaso.. Ora che devo imbottigliare, facendo i calcoli dello zucchero, devo utilizzare come temperatura massima raggiunta in fermentazione 24 o 19 gradi? Perche a livello di ragionamento se si fanno questi calcoli per un discorso di solubilità dei gas a diverse temperature, anche se il mosto è rimasto a temperature alte per un giorno, essendo una fermentazione tumultuosa, i volumi di CO2 non si sarebbero dovuti riprodurre nei giorni successivi? Grazie in anticipo
  2. Si hai ragione ho sbagliato a parlare, intendevo i fiocchi d'orzo.. Riguardo allo studio in questi giorni stavo decidendo per lo punto di comprare un libro che mi facesse capire un po' di cose in più del PDF Bertinotti e della guida di HobbyBirra.. Secondo te è meglio "Progettare grandi birre"" di Ray Daniels o "La tua birra fatta in casa" di Bertinotti?
  3. In che senso? Se prendessi una pentola da 50 litri per poi in futuro passare ad AG e facessi la serpentina di rame a che problemi andrei incontro nel fare partial mash?
  4. Stupendo! Sisi io volevo fare una oatmeal stout con 5% fiocchi di avena e 5% fiocchi di malto come avevo scritto non mi ricordo più chi su qualche altra discussione! Prime però devo fare un po' di acquisti e lavori per l'attrezzatura!
  5. Grazie mille, sei stato stra dettagliato! Mi metto a subito ad argomentarmi
  6. Grazie, non pensavo che dipendesse quasi totalmente dal carbo azoto.. Invece volevo chiedervi, perche l'avena potrebbe andare bene per le stout? Sapete le differenze tra i vari tipi di fiocchi o conoscete qualche fonte dal quale potrei trovarle direttamente io?
  7. Ciao a tutti, è da un po' di anni che ho una curiosità a cui non riesco a dare risposta.. Ci sono alcune birre in commercio che hanno un particolare tipo di schiuma fine, densa e vellutata per esempio le stout come Guinness, Murphy's, Beamish ecc (parlo per quelle spillate, magari in bottiglia non sono così) ... Quasi tutte le altre marche e tipologie di birre che conosco non hanno una schiuma così caratteristica, ma piuttosto vaporosa, grossolana e poco "pannosa". Secondo voi che cosa rende la schiuma come le stout che ho citato? All'inizio pensavo fosse solo una questione di quantità di malto, ma sono arrivato ad OG intorno a 1,090 senza comunque notare migliorie di tenuta di schiuma e compattezza. Potrebbe essere una questione di tipologie di malto, tipologia di lievito, errori nel priming o cos'altro? Di seguito allego due foto di creste schiuma. Quella vista dall'altro con disegnato il classico quadrifoglio irlandese è quella da me così tanto ambita L'altra è la solita tipologia che mi è uscita fin ora in tutte le mie birre. Spero di non essere stato troppo caotico, grazie in anticipo!
  8. Grazie mille non sapevo della possibilità di fare un calcolo così pratico per calcolare la carbonazione! E grazie per la spiegazione perchè non avevo per nulla tenuto conto del fatto che la maturazione comportasse anche l'attenuazione degli aromi
  9. Già che ci sono volevo chiederti anche di questo commento... A me è capitato di fare un E+G di quelli gia dosati, di preciso era per una trappist tripel... Ho fatto fermentare per 35 giorni con T-58 perchè per lo punto volevo che il mosto fosse più limpido possibile e soprattutto che non sapesse di lievito.. Ho fatto le misurazioni al densimetro ogni settimana (e ogni volta che lo faccio assaggio per vedere come procede il tutto), Tra il 28° e il 35° giorno però ho notato che per quanto la densità fosse rimasta invariata (1.020), all'ultima misurazione il mosto aveva perso di aroma, in particolare quello dato dai luppoli "freschi"... Secondo te è sempre un bene aspettare tanto o si può incorrere in questi rischi? Ti chiedo questo perchè col senno di poi avrei imbottigliato solo il 28° giorno
  10. Scusa l'intrusione (come mio solito ) ma riferito alle dosi di zucchero per il priming, come mai le ridurresti? Sapresti spiegarmi quali sono le motivazioni e i calcoli che hai dovuto fare per modificarle?
  11. Quindi volendo farlo lavorare a temperature "alte" quale sarebbe la temperatura ideale? Per caso conosci cosi bene anche gli altri due lieviti menzionati? Sapresti descriverli come hai fatto col lievito precedente?
  12. Scusate l'ignoranza ma ultimamente in tutte le birre tipo stout, porter, brown ale e english ale che ho fatto (in cui ho usato solo l'S-04) , pur operando come per altre tipologie di birre come le belghe, ho sempre percepito un retrogusto di lievito . Puo essere una caratteristica normale per tale lievito? Su questa presupposizione stavo pensando di usare per la prossima ale inglese\irlandese l'S-33 o US-05 perche mi sembrano piu neutri dal punto di vista aromatico. Secondo voi una prova di questo tipo val la pena di essere fatta o sbaglio di principio qualcosa?
  13. Sisi, era solo una mia curiosità / incomprensione! Nulla di più! Comunque è il paese vicino a Borgomanero in provincia di Novara, perche?
  14. Grazie mille, non mi aspettavo una risposta simile! Complimenti per la prontezza e per le informazioni dettagliatissime!
×
×
  • Create New...