Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Mpest

Utenti Registrati
  • Content Count

    28
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

1 Neutra

About Mpest

  • Rank
    Junior Member

Profile Information

  • Sesso
    Array
  • Location
    Array

Recent Profile Visitors

328 profile views
  1. ciao herbart, per il concime non saprei, io ho sotterrato un po' di marciume che c'era in giro per il bosco e per ora è andato tutto bene
  2. Ciao herbart, è bello trovare altre persone interessate a questi progetti folli!! io posso solo aiutarti basandomi sulla mia prima esperienza: ho ottenuto 660g/mq quindi con 40mq sarebbero circa 26kg di orzo. io ho seminato in questo modo: -profondità semina di 2-3 cm; -densità elevata-circa 350 cariossidi/mq al fine di ottenere cariossidi uniformi e di maggiori dimensioni; -seminare le cariossidi in file distanti max 15 cm l'una dall'altra; (sempre per avere alta densità ) -seminare verso Novembre a temperatura stabilmente inferiore ai 15° altrimenti la pianta parte troppo in fretta e durante il freddo invernale secca e marcisce. (ovviamente non aspettare troppo) quindi 350semi/mq x 40mq= 14.000semi da seminare 1000semi pesano circa 45g, quindi dovresti seminare all'incirca 630g di orzo in 40mq. Dove reperire l'orzo per iniziare è un bel problema, anch'io ho fatto molta fatica! Magari qualcuno sul forum può darti una mano;), Per il malto non ho ancora fatto esperienze quindi non saprei risponderti. in ultimo...abbiamo appena finito di imbottigliare la terza birra!!! 42 litri quasi pronti da bereeeeeeeeeeeee
  3. ciao Mettao87, scusa per il ritardo, beh si è stato un bel miglioramento, complimenti! Bella anche l'idea di cercare una varietà antica, il mio l'avevo trovato quasi per caso tra i grani di frumento di un contadino della zona e l'ho reputato "orzo antico", ovviamente non ho prova di questo, se non che l'anziano contadino coltiva questo intruglio di semi da una vita nei campi di quello che un tempo era un casolare agricolo Tornando a noi, se vuoi provare a paragonare la tua coltivazione a quella di mysobry e alla mia per vedere se trovi differenze, in queste pagine trovi i periodi di semina e vari accorgimenti utilizzati, come zona se non ricordo male non eravamo molto lontani, io sono nella lecchese. Ovviamente io scrivo scrivo ma avevo piantato 50 miseri grammi , però se risemino tutto il racolto di quest'anno per l'anno prossimo dovrei ottenere 84Kg (purtroppo non credo che troverò il tempo per farlo) Tornando al progetto... Pian piano si avanza, 3a cotta sperimentale (per prenderci su la mano) conclusa insieme ai miei 3 soci, settimana prossima si imbottiglia, e questa volta siamo sui 42litri di special bitter. Appena trovo il tempo metterò qualche dato sulle 3 birre prodotte, il prossimo passo è quello di iniziare a fare qualche esperimento sulla maltazione.
  4. Ciao Mettao87, mmm i conti non mi tornano, se non ho capito male hai seminato 10Kg e ne hai raccolti 90Kg, non è un po' poco? Sempre un raccolto positivo perchè comunque hai raccolto molto più di quanto piantato però volevo capire se ci son stati dei motivi particolari a limitare la raccolta.. Hai fatto selezione dei grani? Problemi tipo uccelli o altro? Pioggie? Raccolta ritardata? Un saluto Marco
  5. Ed eccoci dopo la prima annata con calcoli e numeri: :good: cifre iniziali (14/08/2013): -spighe iniziali: 73; -cariosidi iniziali: 1110; -totale grammi orzo: 50g; -media cariossidi per spiga: 15. produzione primo anno: (2013-2014): -spighe recuperate: 1890; -cariossidi: 46.800; (teoriche) -totale grammi orzo prodotti: 2.108g; -media cariossidi per spiga: 25. rapporto prodotto finale/iniziale: 2108/50 = 42 Sono rimasto meravigliato da questa resa, tenendo conto anche della perdita dovuta alle piantine mangiucchiate dagli uccelli (credo un 5-10%), alla perdita dovuta agli esperimenti (un altro 3%) e alle spighe con cui ho allestito la stanza (0,5%) A proposito degli esperimenti: lo scopo dell'esperimento era quello di valutare per quanto tempo si potevano lasciare le spighe sulle piante in attesa che l'intero raccolto fosse maturo. RISULTATI: -le spighe mature lasciate sulle piante in attesa che maturassero tutte le altre, hanno subito grandi perdite dovute alle piogge che hanno fatto cadere buona parte delle cariossidi; -le spighe lasciate sulle piante per altre 2 settimane dopo l'ultimo raccolto sono scomparse, non so se per causa di piogge, insetti o animali. mysobry: non avevo visto il tuo ultimo post! complimenti per l'iniziativa! Com'è andato il tuo raccolto?
  6. Ciao mysobry, qualche ciuffo c'era, più che altro le rampicanti, però una quantità non considerevole, ho smesso di zappettare quando l'orzo ha iniziato a coprire le interfile, ma tutto sommato la situazione mi è sembata sotto controllo e per l'anno prossimo credo procederò nello stesso modo. Per quest'anno ovviamente tutto manuale, la mietitura con le forbici delle viti ^^, per la trebbiatura invece ho utilizzato il cestello della bici di mia mamma (se lo scopre mi ammazza) ruotando la mano, le spighe uscivano dal cestello sminuzzate, mentre nel cestello rimaneva la parte centrale della spiga, poi ho utilizzato un secondo setaccio più fine per eliminare le "barbelle". Sono curioso anch'io di conoscere i "metodi di massa" utilizzati da mettao87 ^^. Dopo aver sminuzzato un po' il tutto, ti consiglio la soffiatura per provare a dividere le cariossidi dalle erbacce e rimasugli vari.
  7. ciao a tutti!! Oggi sono felicissimoo!! Dal pugnetto di orzo iniziale oggi ho davanti a me il mio primo pugnotto di orzo prodotto nella mia terra inospitale..so che a pensarci bene dovrei mandarmi affan..lo da solo ma è stato veramente emozionante questo percorso! Per ora ho raccolto circa metà orzo scegliendo solo quello più maturo, visto la piccola quantità mi sono fatto questo sbattimento per fare diversi test, ossia vedere se l'altro orzo può sopravvivere alla tempesta che c'è stata in questi giorni (non sono ancora risalito a vedere) , verificare qual'è la miglior "fase di maturazione" per la raccolta e vedere quando è troppo tardi e le cariossidi inizieranno a germogliare sulle spighe o a cadere a terra da sole. (Gli esperimenti servono per regolarmi sul prossimo raccolto) A fine raccolto vi darò le varie stime sul rapporto prodotto iniziale/finale, peso ottenuto ecc. (ovviamente parliamo sempre di proporzioni ridicole) ..spazio alle foto !! :) mysobry brutto problema!!! fammi sapere come risolvi io non avevo erbacce, ma avendo l'orzo a file le avevo tolte fino a febbraio circa. mettao87 sono felice di risentirti!!!! bei progressi, dai che pian piano arriverò anch'io a quantitativi decenti, noi abbiam fatto le prime 2 all grain, la prima mi ha molto appagato, la seconda è ancora da provare (senza maltazione ovviamente)
  8. grazie mille Domiz1991 per il link , molto utile, ho visto che la raccolta si effettua quando è completamente secco, quindi c'è ancora tempo!! I metodi sono ingegnosi, il primo più preciso, passa le spighe su una retina staccando le cariossidi per sfregamento, il secondo più rudimentale ma veloce, consiste nel mettere un buon quantitativo di spighe in un sacchetto e martellarle nel vero senso della parola . Il risultato ottenuto viene soffiato a caduta, liberandosi così dei filamenti e altro. Terrò conto di queste tecniche per inventarmi qualcosa ! Anche la battitura mi affascina, da quel tocco di passato che io vado sempre a cercare.. Mysobry gran bel problema!! La cosa migliore che mi viene in mente è quella di utilizzare un setaccio per separarli dalle cariossidi a prodotto finito. (sperando che non abbiano le stesse dimensioni)
  9. grazie mille conco, ho apprezzato molto , credevo ormai mi odiassi a morte per via del nome . grazie anche a Dominix1991 per l'in bocca al lupo, l'unica cosa che so è che l'orzo di distingue in esastico, tetrastico e distico in base al numero di file di cariossidi sulle spighe (in ordine: 6,4,2). L'orzo sta cominciando a ingiallire, da quello che ho letto si dovrebbe raccogliere introrno alla prima decade di giugno, circa 10 giorni prima del frumento, la raccolta deve essere tempestiva al fine di evitre perdite, a causa della fragilità della spiga, con una raccolta tardiva inoltre si rischia di trovare l'orzo germinato sulle spighe!! Le rese medie dell'orzo distico sono di circa 60-64q/ha, vedremo a breve in proporzione come andremo Non ho idea di come fare a togliere i chicchi dalle spighe, mysobry idee?
  10. cio mysobry! anche il mio orzo è andato a spiga!! qualche idea sul capire quando va raccolto e su come staccare le cariossidi? breve riassunto di cos'è successo in questo periodo: un giorno mentre ero nel ronchetto ho preso una storta e mi son lesionato 3 legamenti, a distanza di mesi il dolore è ancora forte ma son stufo di aspettare e son tornato nel campo, anche perchè se va tutto bene, mi servirà un bel po' di spazio per la piantagione di quest'anno! Comunque ho trovato questa meraviglia al mio ritorno, e son rimasto quasi incredulo nel vedere che è andato tutto bene nel mentre, sul versante birra, ho appena provato la prima creatura, e son rimasto soddisfatto anche se c'è molto da migliorare, e domani si imbottiglia la seconda! vi posterò qualche dato e foto
  11. sono tornato nella "minicoltivazione da semente" e con soddisfazione, per la prima volta ho visto che è andato tutto bene in questi giorni, l'orzo sta crescendo felice e non ci sono apparenti nuovi problemi con la natura circostante. :D ma si dai già che si sono vi spammo un'ltra immagine: Nel mentre, con un paio di amici, stiamo progettando la prima cotta all grain (con malto da acquistare online ^^), ed oggi inizieremo con i primi preparativi pratici, ovviamente molto rudimentali! Lo scopo principale di questa cotta, come detto a inizio thread, è quello di acquisire un po' di esperienza sul campo mosto-fermentazione-imbottigliamento, in attesa di iniziare a produrre il mio malto.   *mysobry fantastico il thread sulla malteria, :hi:  sono curioso di vederla in azione ;) *leo pils bellissima iniziativa quella delle dolomiti, per l'orzo, momentaneamente non trovo il tempo-spazio per un'ulteriore piantagione, ma lo terrò presente nel caso il mio non sia di buona qualità .
  12. Cencione, Dani e Black Donkey, begli spunti per il nome!! Mi piaciono tutti e 3! ahah..purtoppo ormai dovremo convivere col nome di questo thread ^^ (c'è un modo per modificare il nome?) E tra l'altro grazie a questo mio nuovo post, lo ritroverete in alto alla sezione e mi odierete di nuovo :D Ma, per chi nonostante tutto vuole seguire la mia avventura, ecco le news:   in primis la guerra contro gli animali continua, dopo aver affrontto le vipere, recintato tutto per le invasioni delle capre, trincerato il campo a seguito degli attacchi aerei degli uccelli, ora mi trovo a combattere nel sottosuolo contro le talpe. Non credevo fosse così dura (e siamo solo all'inizio). Nonostante tutto qualcosa è nato :) ..vi posto una foto di 2 settimane fa.   E mentre l'orzo cresce ho iniziato a dedicarmi al lato birra! Ho seguito venerdì e sabato un corso per All Grain a Villasanta, non è che c'era anche qualcuno di voi?  E stasera inizio a pianificare la mia prima cotta (non ancora con il mio orzo :crazy: )
  13. belle foto!! io ho controllato questo sabato e ancora niente (ma anche nessun disastro da capre o altro ^^).
  14. l'orzo l'ho trovato x puro caso, grazie a mio papà che prendendo del grano "antico" da un contadino, al momento della raccolta si è trovato qualche spiga sospetta che ho identificato come orzo distico, per quello la quantità è così misera e attualmente nn saprei dire la varietà . Il tuo ho visto che tende molto al rossiccio, mentre il mio è paglierino..
  15. pensavate che avevo abbandonato è?! beh quasi è la verità ..   Un bel sabato, come ormai tutti i sabati, mi reco spensierato nel bosco per proseguire nella "bonifica" e per la precisione volevo continuare a "riesumare" l'antica gradinata che costeggia le mie rivette, arrivo al livello di queste percorrendola, e appena faccio per ripulire il primo gradino mi trovo davanti 2 piccole vipere, esattamente dove stavo per mettere il piede; nonostante nei posti abbandonti si sa che possono esserci, trovarsele davanti fa comunque il suo effetto; il sabato seguente un po' meno spensierato mi reco nuovamente nel ronco, arrivo nel mio posto, mi guardo attorno ovunque con cautela, faccio per iniziare a tagliare qualche rovo, e lì da parte un'altra vipera lunga sul metro, si tira un po' su e inizia a fischiare, ed avevo appena finito di contollare!! Nervoso decido di tornare a casa ed abbandonare tutto, perchè lavorando manualmente sono anche sempre chinato e molto esposto, poi il posto è tutto rivette, fossi, rovi e sassi, ed ho già rischiato abbastanza. Dopo un paio di settimane, il tempo iniziava a farsi tardo x piantare, e con più precauzioni e con l'idea che con questo freddo saranno andate in letargo, sono tornato alla carica, con tanto di orzo in tasca. Arrivo nel posto e il minitratto vangato è pieno di impronte di capre, XD sono infiniti gli imprevisti nel mondo rurale!! Alla fine comunque pianto il mio poco orzo, e ormai al buio, con tanto di torcia, recinto provvisoriamente in qualche modo sperando di evitare nuove infiltrazioni. Riuscirò a proteggere fino al raccolto il mio pochissimo orzo disitco?! tutto è molto fragile lì in mezzo alla natura ^^     *mysobry bellissimo lavoro e bellissimo posto!! davvero!! cavolo 500mq, sei un paio d'anni avanti a me! nonostante la differenza di quantità 166:1 possiamo tenerci aggiornati su come procede la crescita e sul raccolto, e sui vari metodi ecc.. ;) comunque veramente bello, per i dettagli sulla birra io sono ancora inesperto. Appena ho tempo qguardo il tuo thread ;) p.s. in 2 sett è già nato qlcs?
×
×
  • Create New...