Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

corbaccio

Utenti Registrati
  • Content Count

    493
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    6

Everything posted by corbaccio

  1. Lascia stare, se vuoi un consiglio. Qualcuno beve la tua birra, mangia e beve troppo, gli viene male al pancino... di chi è la colpa ? Dove sono i certificati, le autorizzazioni, le ispezioni dell'igiene e la marca da bollo ?? no, è triste ma lascia stare
  2. Se fai poche cotte all'anno (per dire, 4-5) penso che aio sia più maneggevole e pratico
  3. Alla fine ho usato la ricetta della ricetta delle bisnonna di una collega 62enne (a occhio, 120 anni fa). Il giorno di san Giovanni ho messo noci verdi 29 (circa 1 kg) tagliate in 4, alcol 95° 1 litro, acqua 630 g, zucchero 470 g, 7 chiodi di garofano, 3 scorze di limone, 1 stecca di cannella in un vaso di vetro con tappo a vite, al sole per qualche ora al giorno e ritirato in casa per la notte, 1 mescolata al giorno, tra sette settimane imbottiglierò (stimato 49°). Più che una ricetta, una cabala
  4. Ho visto che ci sono alcuni birrifici in Valsusa; volevo andare a fare una gita con i consuoceri (svizzeri) che verranno qualche giorno a Torino. Qualcuno li conosce (Soralamà, Lis 'Oc, Laval) ? Come si beve e come si mangia ? Consigli ? Grazie e saluti Mario
  5. Tra kit e e+g molta differenza; tra e+g e ag la differenza è meno evidente e dipende molto dalla mano del birraio edalle sfumature. Esperienza personale, ci mancherebbe
  6. Prima passata nel mastello con acqua il più fredda possibile, una decina di minuti, per evitare che la pentola a 90° sciolga rapidissimamente il ghiaccio; poi svuoti il mastello dell'acqua ormai intiepidita e lo riempi di ghiaccio e sale con poca acqua
  7. ricordati di mescolare delicatamente il mosto durante il raffredamento
  8. ricetta del nocino pliss ? ho trovato chi mi regala le noci verdi... Grazie Mario
  9. Se riesci, tieni il fermentatore (chiuso !) al fresco, un paio di settimane non credo proprio ti dia problemi.
  10. Magari cambia il crystal, mi sembra "palliduccia"
  11. Le latte aperte devono essere usate tutte, credo che conservarle sia molto/troppo difficile. Esistono latte per produrre meno litri, es. Brewferm; Birramia produce (o produceva ?) nano-kit (non so se sono solamente all grain ed e+g). Le bottiglie vanno conservate al fresco. Ciao e buon divertimento Mario
  12. meno di un mese non dice nulla, aspetta; probabilmente un mese sarà anche poco, ricordo che le birre da kit iniziavano a migliorare dopo 3 mesi...
  13. esatto, ha il grande vantaggio della compattezza (meno ingombro) ed un costo ragionevole; si può migliorare con qualche modifica, ma molto poco.
  14. Altra possibilità sono i sistemi all-in-one, tipo Klarstein & co. Lo trovo semplice ed i risultati mi soddisfano
  15. camera di fermentazione: frigorifero con sistema di controllo della temperatura (tipo Inkbird) e fascia riscaldante tipo cavo per terrari. Occupa molto spazio, prezzo accessibile se trovi un frigo di recupero
  16. la temperatura del malto e dell'acqua deve essere quanto più possibile omogenea specie tra sommità (che tende ad essere più calda) e fondo (più freddo), per questo si mescola, si ricircola etc; quello che misuri è la temperatura del "pastone"
  17. Hai già aggiunto il luppolo per il dry hopping ? La fine della fermentazione non è determinata dalla fine del gorgogliamento nè dal valore della densità ma dalla sua STABILITA' (tutti gli zuccheri sono stati fermentati) Mario
  18. La fine della fermentazione è certificata dal densimetro, che misura una densità stabile (uguale) a due misurazioni distanziate di 2-3 giorni; la FG (fnal gravity, densità finale). NON è certificata dalle bolle o dai ruttini. NON è certificata dalle istruzioni. Quanto la fermentazione è SICURAMENTE finita, travasi per togliere schifezze, poi aggiungi lo zucchero previsto (da 2 a 10 g per litro, dipende dallo stile e da tante variabili, se vuoi la birra più o meno gasata, dalla temperatura di fermentazione, etc; cerca "priming") e subito dopo imbottigli. Lo zucchero aggiunto sarà trasformato dal lievito in (poco) alcol e anidride carbonica che, imprigionata nella bottiglia, gaserà la birra. Otto grammi per litro sono molti, attenzione che se la fermentazione non è DAVVERO terminata, il gas compresso può far esplodere le bottiglie; raro, ma può succedere e può essere MOLTO pericoloso. Se hai aggiunto lo zucchero da meno di un paio di ore, io imbottiglierei; altrimenti lascerei riprendere la fermentazione, aspetterei che ri-finisca e rifarei il priming. Qunidi aspetti un mesetto almeno, tenendo le bottiglie al fresco. Consiglio: leggiti qualcosa di organico, tipo il pdf di Bertinotti http://www.bertinotti.org/birra_in_casa.pdf chiarisce molti dubbi e previene un buon numero di errori.
  19. non corri nessun rischio aggiuntivo lasciandola stare anche due settimane o più, soprattutto se sta a 20°C o meno.
  20. non farei nulla se non aspettare il secondo fermentatore
  21. conegrina diluita; non sono certo, ma farei così; attento a tubi e rubinetti
×
×
  • Create New...