Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

corbaccio

Utenti Registrati
  • Content Count

    493
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    6

Everything posted by corbaccio

  1. scritto così, sembra una cosa assai nerd . In parole povere, se aggiungo luppolo a fiamma spenta ed inizio immediatamente a raffreddare (con la serpentina impiego 25-30 minuti), il contributo in IBU è significativo o trascurabile ? Grazie e ciao Mario
  2. o forse, più che falsi, inutili. Questo articolo https://beerandbrewing.com/homebrewing-dogma-try-then-trust/ analizza alcuni aspetti in modo critico e, secondo me, interessante. L'ho trovato per caso e lo condivido, magari a qualcuno di noi serve. Ciao Mario
  3. Due tappetini da Decathlon (sagomati intorno al rubinetto) per coibentare la pentola, un metro di tubo crystal (30 cm per il ricircolo e 70 per il rubinetto di scarico), due tubi per collegare la serpentina, un Hop basket cinese, in tutto meno di 40 euro
  4. Ho Arsegan easybrew 30 L, mi trovo bene; dovrebbe costare meno di 400 euro e con pochi soldi puoi fare dei miglioramenti.
  5. Arsegan 30 L, anche io faccio mini sparge. Mi trovo bene.
  6. Lascia stare così com'è, rischi solo di fare pasticci. Al massino la birra sarà meno alcolica e più amara, ma non è detto. Prosit Mario
  7. Lo uso solo più per sciacquare le bottiglie già pulite, anche se è scaduto per questo uso cambia poco imho. Per sanificare non lo uso più, ci sono molte discussioni sull'argomento. Ciao Mario
  8. La quantità di luppolo necessaria per raggiungere un determinato livello di amaro e aroma dipende dal numero dei litri prodotti (è intuitivo, una cosa è salare un litro di acqua, un'altra usare la stessa quantità di sale per una piscina) e dalla densità del liquido in cui metti il luppolo: maggiore è la densità, minore è l'estrazione e più luppolo serve. Ti consigio di leggere qualcosa di più organico delle mie osservazioni. Ciao Mario
  9. La differenza la fanno gli enzimi, contenuti nei malti base, pils, maris otter etc. Nei grani speciali gli enzimi sono insufficienti e gli amidi non vengono digeriti. La risposta alla tua domanda finale è si. Ciao Mario
  10. ovvio, il lievito che non lievita chiedo scusa a Serpiko per il commento inutile
  11. Il lievito era poco (ricordatene per la prossima volta), non sono certo che la fermentazione sia terminata (a 4°C lavora poco poco, quindi la densità non si muove). Per imbottigliare è indispensabile un travaso, quindi un secondo fermentatore. Lascia perdere il priming con malto secco, in questo caso aggiunge solo problemi; usa zucchero sciolto in acqua (cerca bulk priming) per il quale è indispensabile (mi ripeto) il "pre-travaso". Errori o non errori, verrà un buona birra: goditela Ciao Mario
  12. Grazie. Vienna 100%, S-33; luppolo?
  13. per provare un malto che non conosco, quindi luppolatura e lievito.... timidi. Parto da zero, ogni consiglio è utile. A partire dallo stile Ciao Mario
  14. Tremo solo diventi un mappazzone, vedremo. Anzi, vedrò... Ciao
  15. autoprodotta, caffettosa e cioccolatosa il giusto ma senza strafare . Volevo preparare uno stufato, in alternativa spezzatino. Ho letto la ricetta dello spezzatino alla Guinness su Giallozafferano e pensavo di adattarla. Qualche consiglio ? Grazie e buona cena Mario
  16. Sono di Torino; oltre a Menietti non ho trovato altri rivenditori: malti base 5 kg, grani speciali 1 kg ma spesso sono da ordinare. Il negozio peraltro è magnifico e sono gentilissimi (non ho interessenze con la ditta, nella vita faccio tutt'altro :D:D). Gruppi di acquisto non ne conosco. Per kit pronti c'è anche l'enologia Vite a Collegno; le varie rimanenze dei brico, garden center etc hanno perlopiù prezzi improponibili. Ciao Mario
  17. Pasteis de Belem (sfogliatine ripiene di crema; divine, non ho altre parole; molta coda ma vale la pena), vicino al mosteiro dos Jeronimos (da vedere); lì vicino c'è anche la Fundacao Berado (arte moderna), interessante passeggiata sul lungo fiume, vicino alla Praca do Comercio, tramonto spettacolare; panorama birrario poco invitante, ma una imperial (bicchiere a tubo) di birra fresca (Superbock o Sagres, sono le birre nazionali, tipo la nostra Moretti) al tramonto ha un suo perchè; fondazione Calouste Gulbenkian, museo di arte molto bello tendenziamente, evita di mangiare nella Baixa (molti trappoloni per turisti); la zona del Mercado da Ribeira - Cais do Sodrè è molto più interessante per piccole trattorie (tascas, in portoghese) o locali modaioli per gggiovani; trattorie per il pesce dall'altra parte del fiume, a Cacilhas (c'è un traghetto che attraversa il Tejo, da Cais do Sodrè o da Terreiro do Paco a Cacilhas) miradouros (punti panoramici) Sao Pedro de Alcantara e Santa Luzia: sarà difficile andarsene.... lascia perdere l'elevador Santa Justa (troppa gente, sali al Chiado e Bairro Alto a piedi) e l'electrico (tram) 28: a mio avviso, niente di che. Il quartiere di Alfama: bello, forse troppo turistico.
  18. Lo metto qualche minuto prima della fine della bollitura. Non so se serve, ma ce l'ho e lo uso per finirlo (approccio scientifico).
  19. Uso il termometro a gabbia ed ho sempre considerato la linea lunga quella delle decine, nel tuo caso io leggo 23 °C. Ma adesso mi hai messo un dubbio....
  20. Prima proverò il metodo Conco, se non funziona per la prossima cotta compro una pompa come suggerito da Thor. Grazie! Mario
×
×
  • Create New...