Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

corbaccio

Utenti Registrati
  • Content Count

    496
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    6

Everything posted by corbaccio

  1. Per le temperature ed i tempi della bassa fermentazione ci sono almeno 11.371 (o 11.372) scuole di pensiero in Italia, esclusi san Marino e Vaticano, con i quali si arriva a 12.111 (o 12.112). Scherzi a parte, penso che io farò così: -mosto sotto 20°C se riesco (raffreddo in una tinozza con acqua e ghiaccio, in meno di 30 minuti), inoculo, messo in camera di fermentazione a 10°C per 13-14 giorni -travaso -3 giorni a 16°C -5 giorni o quel che serve per raggiungere la FG -almeno 5 settimane a 3°C -travaso, priming ed imbottigliamento. E' più o meno una media ponderata di quello che ho letto, adattata alle mie possibilità e capacità . Poi, si prova, si vede e si aggiusta. In tutto un paio di mesi, ma tanto non riprendo fino a febbraio. Ciao Mario
  2. Parlando di lieviti secchi, preparerò a beve una standard american lager, OG 1048, 21 L, metterò tre bustine da 11 g di S-23 come da indicazioni di mr.malty. Una bustina sicuramente non basta, occhio.
  3. Io ho il 310-T e l'ho usato prima nella pentola per vedere la temperatura di mash (come semplice termometro), poi nella camera di fermentazione per regolare la temperatura (come regolatore). Soddisfatto in entrambi i casi. Ciao Mario
  4. Riguardo alla ricetta non ti so aiutare. Per la lagerizzazione, quasi ovunque consigliano di farla nel fermentatore e non in bottiglia. Ciao Mario
  5. Non solo riso (che abbonda nella bocca degli stolti ): LME light 81%, rice syrup 19%, OG1046, Hallertau a 60 min per 12 IBU, 2 bustine di S-23 (23 L)
  6. Andrò dai cinesi spelo che la billa venga bene
  7. Si, Lauretana ha il residuo fisso più basso http://news.klikkapromo.it/2010/06/acque-minerali-limportanza-del-residuo-fisso-ecco-quelle-piu-leggere/ Qui si parla di alimentazione dei lattanti, ma va bene uguale no ?
  8. rice syrup penso di trovarlo nei negozi tipo Naturasi o Tibiona; serve per snellire il corpo, tipo zucchero. Dovrebbe contenere 50 percent soluble carbohydrates, 45 percent maltose and 3 percent glucose
  9. qualche anima gentile (o anche poco gentile, non importa) l'ha usato per la birrificazione ? Volevo usarne il 20% per una standard american lager, da ricetta trovata qui http://www.brewerspublications.com/books/brewing-classic-styles-80-winning-recipes-anyone-can-brew/ Ciao Mario
  10. Adesso ho capito ed il discorso ha una sua logica. Non so se dire grazie (io) oppure alleluja (voi) Ciao Mario
  11. Non è per insistere ma per capire: allora che differenza c'è (sulla quantità di CO2) se ho fermentato a 16° o a 24 ? Mi piace fare le cose con un minimo di conoscenza, finchè non ho capito insisto Ciao Mario p.s. a volte ci impiego un po' per capire
  12. Non so dirtelo, ma ce n'è abbastanza ... Per tornare all'inizio: per il calcolo del priming quale temperatura uso sul foglio di calcolo ?? 4 o 20 ? Ciao Mario
  13. Non si produce, è presente sulla birra e viene assorbita e lì sta. Almeno io ho capito così. Altrimenti, come farebbe ad essercene 1 tot disciolto a 20° e 2 tot a 4°C ? Nella stessa birra (che è coperta da uno strato di gas con molta CO2)
  14. Il problema non è la CO2 "creata" (nulla si crea etc etc) ma quella disciolta, cioè effettivamente presente in un certo momento; questo dipende sì dalla CO2 disponibile ma soprattutto dalla temperatura.
  15. LME light 2430 g, partial mash 66-68°C con Pale 1000 g + Crystal 40L 450 g + Brown 450 g + Chocolate 284 g, 21 litri finali con OG 1.052 Fuggle 27 IBU a 60 min + 3 IBU a 10 min Danstar Nottingham 11 g 1.013 dopo 8 giorni Perchè destrosio ? Solo per il ministro Padoan o dà vantaggi (alla birra, intendo, non a chi me lo vende) ? Ciao Mario
  16. Ma la CO2 disciolta ed effettivamente presente nella birra al momento dell'imbottigliamento (circa 4°C) è quasi doppia e da qualche parte dovrà poi andare... e si sommerà a quella prodotta dal priming.
  17. Temperatura di fermentazione 20°C, winterizzazione una settimana a 4°C poi travaso ed imbottigliamento. Per il calcolo della CO2 disciolta conto i 20° della fermentazione o i 4°C della winterizzazione, più vicini alla effettiva temperatura della birra durante priming/imbottigliamento ? La differenza non è poca, quasi 1 vol di CO2. Con la funzione "cerca" ho trovato solo... confusione. Ciao Mario
  18. L'ho usato per una porter, OG 1052, 11 g per 23 L; partial mash con pale 1 kg e grani speciali 1.140 g a 66-68°C per 45 minuti (test iodio ok). Ho letto http://forum.areabirra.it/topic/22328-scherzi-in-bottiglia/?hl=nottingham e http://forum.areabirra.it/topic/22304-lievito-nottingham-esperienze-dirette/?hl=nottingham e vorrei evitare rifermentazioni in bottiglia. Ha lavorato 3 giorni a 17°C, 5 giorni a 19°C (fermentatore in plastica, frigo a temperatura controllata con Inkbird ), oggi FG 1013. Ho portato la T a 20°C e vorrei tenerlo 3-4 giorni prima di ricontrollare. Se sarà stabile, ancora 5 o 6 giorni a 4°C prima di imbottigliare. Consigli e suggerimenti ? Ciao e grazie Mario
  19. Porto è bellissima, la valle del Douro - specie la parte da Peso de Regua verso la Spagna - è spettacolare. Sarà durissima andarsene Ciao Mario
  20. questo articolo è interessante http://thecitytailors.com/espanol-cervezas-artesanales-en-oporto/ anche se non conosci il portoghese, è abbastanza intuitivo. Buon viaggio
  21. La scena birraria portoghese è molto giovane; molto. Se vai a Porto, lascia stare la birra. E mangia la francesinha. Ciao Mario
×
×
  • Create New...