Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

corbaccio

Utenti Registrati
  • Content Count

    496
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    6

Everything posted by corbaccio

  1. Per il lievito, in tanti consigliano Mangrove M44 o Danstar Nottingham invece di S04 o US05, soprattutto per problemi di tolleranza all'alcol; per la quantità mi affiderei ad un calcolatore; mrmalty è abbastanza "criticato", tanti consigliano brewersfriend https://www.brewersfriend.com/yeast-pitch-rate-and-starter-calculator/ che spesso indica dosi doppie di mrmalty (ma questo è un argomento mooolto discusso). In pratica, come per ogni questione brassicola, le opinioni e le esperienze sono ...mmmhhhh poco concordi. Una cosa è assodata ma probabilmente la sai: tanto ossigeno e tanto lievito e più ancora pazienza per assaggiare. Dopo queste magnifiche perle di saggezza :D, mi "accodo": io pensavo di prepararla con estratto light, circa 8 % Cristal 55 e poco chocolate, per arrivare a una og 1.090 e EBC 32; luppolo 30 IBU a 60 minuti + Fuggles 15 IBU a 30 minuti e 2 IBU (una spruzzatina, insomma) a 5 minuti, BU/U 0.50. Circa più o meno quasi. Per il tuo dubbio, non credo che Northdown o Target a 60 minuti siano poi così diversi per una birra che maturerà un anno. Il Carapils per la schiuma: vedo poco la schiuma in un barleywine, ma questi sono gusti. Ciao e buona domenica Mario
  2. Temo anch'io Esistono tabelle di conversione ? Modi per calcolare il passaggio dai pesci rossi ai malti ??
  3. Leggo: salinity , due scale d (che credo stia per densità) 1.000 - 1.070 o/oo 0-100
  4. Capisco che parlare di acqua in un forum di birra è un po' così.... Ho comprato per 10 euro un rifrattometro per acquari usato; posso usarlo per la birra o no ? Esistono tabelle di correzione? Certo, potevo pensarci prima, ma sono stato investito da una folata di badolaggine (per i non piemontesi: idiozia). Ciao Mario
  5. Trattorie, osterie, curiosità, consigli vari. Andrò 2-3 giorni a Bergamo e dintorni. Fame tanta, curiosità pure, soldi.... pochi. Ciao Mario
  6. Aggiorno la discussione: estratto di buona qualità , mi sono trovato bene. Non so fare paragoni con altri estratti, ma lo ricomprerei Ciao Mario
  7. Credo che efficienza 75%, in e+g non sia corretto. Per l'estratto liquido 1.030, per i grani speciali 1.005, efficienza 100%. In ogni caso, aspetta conferme. Ciao
  8. Nessuno lo usa oppure è usato solo dai timidoni ?
  9. Riaggiorno questo vecchio argomento per sapere da voi, esimi ed onorevoli brassatori, se qualcuno usa lo stabilizzatore in questione, come si trova, perché si, perché no, ECC. Mi ricordo che quando facevo ricerca (fine dello scorso millennio) la taratura e la manutenzione del pHmetro -per avere un errore di O,1! - era un lavoro certosino; non so se le macchinette odierne da 40 euro possano andare bene per i nostri scopi. Ciao Mario P.s. Solo per mash o anche per sparge, nel caso ?
  10. Grazie Thor, sei mitico! Perdona la battuta, ma sono reduce da bagna caoda e dolcetto. Ciao Mario p.s. Hai risolto il mio dubbio
  11. In casa ho un cestello per cottura a vapore in pentola a pressione, simile a questo: http://www.ebay.it/sch/i.html?_ssc=1&_nkw=cestello+cottura+a+vapore&_sac=1 Il diametro del cestello è 2 cm inferiore a quello della pentola. Per il mash, penso di "lavorare di fornello", accendendo al minimo il fornello più piccolo (ho provato con l'acqua e mantengo senza troppi problemi la temperatura voluta). Il cestello che ho può andare bene o ci vuole di misura precisa? Grazie e ciao Mario
  12. Il sito americano biabrewers.info, che mi sembra molto attendibile, per la autocostruzione consiglia voile in poliestere 35 fili. Ciao Mario
  13. Non so dove abiti, ma a me la soffitta non convince, a meno che tu non beva tutta la birra entro un mese o due. A Torino, soffitte bollenti con i primi giorni di primavera. A casa mia eh, non sarà così dappertutto. Ciao Mario
  14. Impressione personale: 0 minuti dura di più nel tempo e mi sembra più "morbido", DH decade prima ma è più "esplosivo". A grandi, grandissime linee (dipende da luppolo, dosi, tipo di birra etc etc). Impressione e non esperienza certa perché non ho provato la stessa cotta con i due metodi, ma lo stesso luppolo in birre diverse, una a 0, l'altra in dh. Per gusto mio in genere preferisco 0 minuti. Ciao Mario
  15. Perché credo che spesso il travaso intermedio sia inutile, che esponga al rischio di ossidazione e di infezione. Rischi bassi ma non nulli a fronte di vantaggi non certi.Per la limpidezza, la winterizzazione mi dà ottimi risultati. L'unico dubbio è sul contatto del mosto con i lieviti esausti, ma non so e non ho un palato così raffinato. Ripeto, il travaso intermedio è un argomento molto controverso, sono due anni che non lo faccio quasi mai e mi trovo bene.
  16. Va bene lo spessore, poi non muovere il bidone. Il secondo travaso fallo il giorno stesso dell'imbottigliamento, aggiungendo acqua e zucchero per il priming. Personalmente, tendo ad evitare il travaso intermedio, ma i pareri sono... mmhh... variegati. Ciao Mario
  17. Dalle mie reminiscenze di chimica organica: a parità di altre condizioni (pH, temperatura, etc) l'attività degli enzimi dipende dalla loro concentrazione o -meglio- dal rapporto concentrazione enzima/concentrazione substrati. Enzimi troppo "diluiti" o troppo "concentrati" lavorano meno, cioè trasformano meno quantità di substrato nel l'unità di tempo o impiegano più tempo per fare lo stesso lavoro, cioè sono più lenti. Ripeto, ricordi di una assai lontana gioventù, oltre 30 anni fa; magari è cambiato tutto, nel frattempo Ciao Mario
  18. In quel caso, si interrompe o aspettate comunque 60 minuti?
  19. Grazie! Nessun problema di ossidazione ?
×
×
  • Create New...