Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

don

Utenti Registrati
  • Content count

    93
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutra

About don

  • Rank
    Member
  • Birthday 18/05/1982
  1. io "masho" nel frigo da pic nic... effettivamente è un po' un casino e sto cercando di attrezzarmi per passare al pentolone. però ho anche trovato questo articolo: http://www.bertinotti.org/una-bitter-a-infusione-inglese/ che mi ha dato alcune risposte che cercavo...
  2. niente raga', mi hanno detto che è muffa. pazienza... grazie a tutti! ;)
  3. il lievito è stato così tanto tempo a certe temperature perchè la mia birra avrei dovuto farla  prima. ma, a causa di situazioni  sfavorevoli, non ho potuto farla. l'ho lasciato a quelle temperature perchè non volevo metterlo in frigo: volevo tenerlo caldo e pronto per l'utilizzo... sicuramente ho fatto una cazzata, di solito lo starter lo preparo qualche giorno in anticipo, come consiglia qualsiasi manuale.   ora: la roba trovata nel vasetto non puzza nè odora di lievito/pane. io spero che il lievito abbia deciso di svegliarsi e farmi un regalino prima della cotta perchè, ripeto, non c'è stata una vera e propria "alta fermentazione".
  4. forse una risposta sarebbe più utile di una battutina... :)
  5. ciao a tutti! ho fatto uno starter con il wyeast london ale 3 che stranamente non ha fatto una vera e propria fermentazione "alta" (credo che questo comportamento sia dovuto un po' alle basse temperature di quel periodo): in pratica si è depositato sul fondo e ho notato che salivano su un po' di bollicine. dopo una settimana/10 giorni l'ho messo ad una temperatura di 24°-25° e a distanza di più o meno 3 settimane, mi ritrovo in superficie un botto di roba. siccome, di solito, il lievito in superficie ha un colore scuro (mentre questo no), mi sono un po' preoccupato, visto che domani ho intenzione di fare una birra...   voi che dite?
  6. secondo me non è necessario perchè dovrebbe andare bene la velocità minima. per regolarlo su questa mi sono fatto aiutare dall'elettrauto che ha selezionato il filo della velocità più bassa ed ha tagliato quelli delle velocità intermedia e massima. resta solo da capire come far funzionare il movimento rotatorio...
  7. Ho letto molte discussioni sui motorini dei tergicristalli, ma sembra che io sia l'unico sfigato che ha il problema più ovvio (secondo me) con sti motori: il movimento oscillatorio. come posso trasformarlo in un movimento rotatorio? speravo che sta cosa non mi desse problemi, invece il motorino è diventato praticamente inutile...
  8. no, sono davvero ignorante in materia ma stavo cercando informazioni a riguardo. a sto punto credo proprio che opterò per la correzione dell'acqua di rete...
  9. dragonlord, non ho capito: per usare l'impianto di osmosi si devono buttare via 30-40 litri d'acqua ogni volta?
  10. leo, non brassi a settembre solo perchè in quel periodo fai il vino... o non bisognerebbe brassare mai durante quel mese?
  11. scusate se continuo con l'OT, ma non sapevo della pericolosità del brettanomices. per una cotta da 4 litri di barley wine, ho usato il lievito di vino (vino fermentato spontaneamente). mo che faccio, butto via tutta l'attrezzatura utilizzata? di solito utilizzo l'alcool per sanitizzare le cose della birra, secondo voi è poco?
  12. come dice la nonna della pubblicità delle sottilette, questa ricetta "SPACCA!". è buona davvero! io l'ho provata con una strong stout fatta da me. occhio che la ricetta è pesante e bisogna cuocere lo spezzatino per due ore.   http://ricette.giallozafferano.it/Spezzatino-alla-Guinness.html
  13. la lagherizzazione funziona anche col luppolo in coni?
  14. l'estratto di malto dovrebbe essere uno dei migliori dolcificanti naturali in circolazione, alternativo a quella cacca di aspartame... io ho usato lo zucchero insieme all'estratto per resuscitare lieviti "in coma", come quelli che avevo in freezer sotto glicerolo, oppure un lievito di vino "selvatico" (da fermentazione spontanea), fresco di travaso, che non ne voleva sapere di mangiare maltosio: il primo starter di solo estratto di malto ha fatto la muffa dopo una settimana "di stenti"; il secondo starter l'ho fatto bello corposo, aggiungendo dello zucchero per aumentare l'OG. al che, il mio lievito ci si è fatto una bella scorpacciata ed ora, dopo mesi di freezer ed un anno di inattività totale, l'ho risvegliato con estratto+zucchero per un barley wine (E+G) e sta pompando come un dannato! :diablo:   lo starter è una microbirra: di certo non puoi farla solo con lo zucchero; maltosio+saccarosio, invece, è la base di molte strong ales esistenti... ;)  cerca l'estratto anche nei negozi equo-solidali della tua zona...
×