Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation since 07/11/2022 in Posts

  1. 4 points
    Minchia che storia e stata ...ahahah Sempre amato follemente la Birra. E sempre la amerò. Che sia un lattinone o una birra da intenditore fighetto. Ho amato follemente le persone che mentre imparavo a farla ho conosciuto, non tutte, ad essere onesto ma se parliamo di hb e non di pro la maggior parte erano tutte persone davvero ok, particolari e un po folli e' matti in fondo...ma voglio dire era da folli ai tempi solo pensare di mettersi in ballo! Le brewjam....che storie inenarrabili...c Se i boccali parlassero ....ahahah Simo il boss poi...tanta roba roba, inutile dire altro...solo grazie, grazie e ancora grazie Boss. Sono oramai più di due o forse tre anni che non faccio cotte. Ma e la vita. Tutto ha un inizio e una fine. Ma nel mezzo c'è il viaggio...e che viaggio e stato bagai. Spettacolo. Fatevi un boccale alla mia se vi va...e...comunque: Andate tutti a cagare la merda....nessuno escluso....me compreso ovviamente, per primo....ahahah Italo e insubre fra i più coglioni che nella mia vita mi sia capitato di incrociare e non parliamo del Tnt....e ne ho incrociati eh... Essere un hb e stato un vero onore...davvero. Grazie Ciao
  2. 2 points
    Secondo me puoi anche mettere il saaz ad inizio bollitura invece che dopo 10 minuti, poi se non basta piuttosto ne aggiungi un po'
  3. 1 point
    Una decina di giorni mi sembrano proprio tanti. Considera che io sono partito da 1065 e dopo 3-4 giorni era già a 1020 così ho aggiunto lo zucchero. Se può interessarti, per seguire l'andamento della fermentazione, lascio il cilindro col densimetro dentro al frigo di fermentazione. Segue abbastanza fedelmente ciò che succede nel fermentatore e non devo ogni volta sprecare mosto per la misurazione. Tra l'altro ho appena assaggiato e mi sto ricredendo sul lievito. La banana si è molto molto attenuata e nel complesso mi piace. Chiaramente è sempre un'impressione a birra non ancora terminata quindi vale quello che vale
  4. 1 point
    Il problema è che oggi il mondo della birrificazione casalinga è completamente concentrato sulle birre americane. Tutti i testi sono americani o quasi, anche quelli sulle birre europee. gli unici testi veramente europei sono concentrati sulle lager e sono chiaramente indirizzati al mondo professionale. Ma la visione della birra americana è differente da quelle europee. per gli americani il malto e il lievito sono quasi un accessori, li è luppolo luppolo luppolo luppolo ... riducendo la birra a qualche nota e qualche numero e a del luppolo. Senza niente togliere a jj palmer e a g strong, che hanno fatto testi miracolosi spiegando in modo semplice processi compless, la loro visione della birra è molto americana. Anche gli impianti presentati sono quasi solo quelli all'inglese. Di come si fa birra in europa continentale... niente. E una birra belga è esattamente l'opposto. È lievito ed equilibrio.
  5. 1 point
    26 gradi per quel tipo di lievito non sono poi così tanti. Ho un amico che lo usa bene (io non ci sono mai riuscito) e lo fa salire anche oltre a fine fermentazione. Ti daranno un pò di impronta speziata e fruttata. Cosa ti dicevo che i lieviti belga sono ben vigorosi? E che la loro fermentazione è molto esoterma? E di sorvegliare bene la temperatura. Considera che il t58 è abbastanza soft, non ti sparerà fuori un sapore di banana caramellata al rum come il westmalle.
  6. 1 point
    Esempio di come isolare con pochissima spera la sonda di temperatura dall'ambiete.
  7. 1 point
    La pausa lunga a 63°C serve per lasciare il massimo tempo possibile alle beta amilasi per rendere il malto digeribile dal lievito. Poi i pochi amidi restanti dalle beta amilasi verranno tagliati dalle alfa amilasi allo step dopo. Lo fanno per cercare la maggior secchezza possibile. Quando ho provato a fare un monostep a 64°C per una biere de garde, non sono riuscito a completare la concersione in 90 minuti. Ho poi alzato a 70°C per finirla. La birra è uscita comunque bella attenuata. Se fai uno step corto a 63°C non lascerai abbastanza tempo alle beta amilasi di tagliare in disaccaridi e trisaccaridi gli amidi, e troverai una birra con un finale più dolce. I due giorni a 12 gradi servono al lievto per ripulire un pò la birra. Non mangia più gli zuccheri, ma si rimangia acetaldeide, alcool superiori, alcuni esteri, ... io aspetterei anche di più, al massimo assaggi e vedi se allungare. Nelle biere de garde, questo tempo lo allungo ad almeno 2-3 settimane. Idem per il cold crash, per ripulirla allunga pure se serve. La temperatura consigliata nel datashert del t58 è dai 18 ai 26 gradi. Non so da dove arrivino i 15-20 gradi. Se vuoi un pò di speziato devi farlo lavorare alto. Il t58 non ne tira fuori tanto, rimane abbastanza pulito rispetto ad altri lievti della gallia belgica. Non è un lievito inglese, non avere paura di salire come temperatura. Unica cosa, controlla bene la temperatura nel fermentatore. Termomentro dentro o se lo metti esterno, isolalo dalla temperatura ambiente. È un lievto vigoroso, la fermentazione è parecchio esoterma.
  8. 1 point
    Metti pure il saaz all'inizio. E aumentalo fino ad arrivare agli ibu che vuoi. Puoi anche aumentare un filo il tradition. Penso che a livello industriale riescano ad arrivare ad un livello di estrazione del luppolo più elevato di quello che otteniamo noi. Se non trovi un pale belga (niente a che vedere con il pale britannico) puoi metterci il munich 1 della weyermann (che ha un gusto abbastanza simile)
  9. 1 point
    Grazie Pie11, ho preso la ricetta di Castel Malting e l'ho messa nel brewfather scalandola sui miei 15 litri. Sembra molto meglio. Ho anche inserito il profilo dell'acqua di Roma ed effettivamente non mi fa aggiungere nulla se non Gypsum/Calcium Chloride ma poco, quindi ne posso fare a meno. L'IBU comparato con la ricetta (25-30) è troppo basso (17). posso aumentare un podi Saaz? Leffe Blonde Castlemalting Belgian Blond Ale 5.6% / 14.9 °P Ricetta di PPL All Grain klarstein mukden 60.9% efficienza Volume della Cotta: 15 L Durata Bollitura: 60 min Acqua di Ammostamento: 20.9 L Acqua di Sparge: 3.74 L Acqua totale: 24.64 L Volume Bollitura: 21.67 L Gravità Pre-Bollitura: 1.047 Dati Vitali Gravità Iniziale: 1.061 Gravità Finale: 1.018 IBU (Tinseth): 17 BU/GU: 0.29 Colore: 8.7 EBC Ammostamento Step 1 — 63 °C — 80 min Step 2 — 68 °C — 15 min Step 3 — 78 °C — 2 min Malti (4.8 kg) 4.5 kg (93.8%) — Castle Malting Chateau Pilsen 2-Row — Grani — 3.5 EBC 300 g (6.3%) — Castle Malting Chateau Pale Ale — Grani — 8.5 EBC Luppoli (40 g) 25 g (15 IBU) — Saaz 3.75% — Bollitura — 50 min 15 g (3 IBU) — German Tradition 6% — Bollitura — 5 min Varie 0.34 g — Calcium Chloride (CaCl2) — Ammostamento 0.34 g — Gypsum (CaSO4) — Ammostamento 0.07 g — Calcium Chloride (CaCl2) — Sparge 0.07 g — Gypsum (CaSO4) — Sparge 15 g — Coriander Seed — Bollitura — 5 min Lievito 1 pacch — Fermentis T-58 SafBrew Specialty Ale 70% Fermentazione Primaria — 20 °C — 14 giorni Carbonazione: 2.4 CO2-vol Profilo dell'acqua Ca2+ 100Mg2+ 19Na+ 8Cl- 16SO42- 27HCO3- 400 Etape 2: Ébullition Durée: 1h Après 10 min ajouter le houblon (Saaz) Après 55 min ajouter le houblon (Tradition) + 100 gr de coriandre/hl Densité primitive (avant fermentation): 13.5 °Plato Élimination du trub Refroidissement Etape 3: Mise en fermentation 25-28°C Etape 4: Garde 2 jours à 12oC et 2 semaines à 0-1oC
  10. 1 point
    grazie. allora vado. vi faccio sapere ...
  11. 1 point
    Era meglio il frigo, ma se son secchi son resistenti! All'inizio io non li tenevo mai in frigo e la birra fermentava cmq.... Se fossimo ad agosto sarebbe peggio!
  12. 1 point
    Grazie per gli aggiornamenti. È interessantissimo seguirti
  13. 1 point
    Mi rendo conto che potrebbe essere meno semplice e più dispendioso, ma se usassi un tubo in rame da avvolgere intorno al keg? La gomma non conduce molto meno il calore?
  14. 1 point
    ho le idee sempre un po' più chiare pur non riuscendo a capire cosa eventualmente si possa migliorare prima del passaggio in discarica. Ho capito che il cestello della gelatiera è un pessimo scambiatore di calore... in primis perchè l'evaporatore è tarato per arrivare a -30 (tanta delta-T!) e scambia solo sul fondo, quindi la superficie di scambio è molto poca. Praticamente il tutto funziona bene quando il glicole è caldo. Ma quando il sistema inizia a scendere di temperatura e il glicole ritorna a -5 gradi... allora iniziano le gelate! Una possibile soluzione potrebbe essere quella di aumentare l'efficienza dello scambiatore attorno al keg (il tubo avvolto al secchio)... se faccio più giri di tubo, il glicole può cedere più freddo all'aria che circonda il keg, e tornare quindi più caldo nella gelatiera, così da contrastare il congelamento sul fondo. Ok... ma questo comporterebbe una parziale demolizione del "coso" e una ricostruzione... devo valutare.... La conseguenza di quanto esposto sopra, è una bassa velocità di raffreddamento dell'acqua/birra nel keg. e uno scarso utilizzo del compressore, che si spegne troppo spesso per non congelare il glicole.... già è un compressore poco potente (90W), se resta acceso 15 minuti e poi deve spegnersi per altri 10 minuti (per evitare i congelamenti), la resa del sistema è decisamente più scarsa rispetto ad un compressore che riesce a restare acceso 1 ora e si ferma per 10'...
  15. 1 point
    @clau se hai telegram, lì abbiamo aperto un gruppo per non perderci Inviato dal mio M2102J20SG utilizzando Tapatalk
Sponsor:


×
×
  • Create New...