Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Leaderboard

  1. Simone11

    Simone11

    Utenti Registrati


    • Points

      12

    • Content count

      1.336


  2. Tyrion132

    Tyrion132

    Utenti Registrati


    • Points

      10

    • Content count

      11.103


  3. conco

    conco

    Utenti Registrati


    • Points

      8

    • Content count

      12.688


  4. Vale

    Vale

    Utenti Registrati


    • Points

      5

    • Content count

      4.266



Popular Content

Showing content with the highest reputation since 19/04/2019 in Posts

  1. 2 points
    Su berliner, al massimo, aprirò un post.. Però ecco, due becchimi in un anno solo mi paiono esagerati.. Figurarsi se li concateno uno dietro l'altro!!!! Tra l'altro, nel caso a qualcuno interessasse, il mosaic 2018 preso da pinta era strepitoso! Vedremo la birra come uscirà, ma da quel pacchetto uscivano dei profumi pazzeschi!
  2. 1 point
    Quella è gia in planning, non bruciamo le tappe Comunque oggi, che in ufficio si alternano situazioni concitate a momenti di cazzeggio estremo, ho convenuto che alla weiss affumicata concateno una weiss leggera leggera luppolata con amarillo e un po di sorachi Vediamo come il lievito scazzotta con i luppoli
  3. 1 point
    Perfetto! Quindi aggiungo dopo 72h direi quando il lievito è ancora bello vispo ma ha già fatto il più! E considero l’aggiunta di zucchero solo sulla OG totale ma non per il calcolo dello starter, il che mi permette anche di elaborare starter un po’ più soft! Grazie Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
  4. 1 point
    Tu sì che sei un gran lavoratore.. Pure il primo maggio!! Io invece stavo pensando alle prossime cotte da fare.. Avrei quasi voglia di un american wheat.. Però mi stuferebbe in fretta.. Allora ho pensato ad una berliner weiss.. Ma in realtà non mi piacciono e la farei barando.. Ma dovrei fare il giro belga.. Ma così correrei il rischio di avere la cantina vuota in estate, momento critico e in cui ogni anno mi trovo a secco.. Che vita faticosa quella dell'hb..
  5. 1 point
    Sicuramente +1 per il 26/27. Forse +2
  6. 1 point
    Infatti, vista la quantità, ho delle perplessità che sia recuperabile... cercherò di aumentare il tasso di inoculo anche se uno starter con il modello di Chris White è già mooolto abbondante, senza tralasciare il 20% di over! Interessante considerare di aggiungere gli zuccheri in fermentazione; bollire in acqua, raffreddare ed inserire? Invece per ciò che riguarda il tasso di inoculo non considero lo zucchero che andrò ad aggiungere?! Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
  7. 1 point
    grazie per il consiglio!
  8. 1 point
    si, ovvio, infatti mi sto ancora documentando... per il momento mi sono limitato a portare in verde i parametri che non lo erano... l'acqua di partenza per fortuna è molto morbida e i tutti i parametri sono molto bassi
  9. 1 point
    Hanno un qualche cosa di Guinness nel sapore...ma.ovviamente mischiato ad altro Inviato dal mio HUAWEI GRA-L09 utilizzando Tapatalk
  10. 1 point
    Aaahh peccato siano pochi grammi.. Inviato dal mio HUAWEI GRA-L09 utilizzando Tapatalk
  11. 1 point
    Ponte un cazzo Ventredì un cazzo
  12. 1 point
    Sicuro si addolciscono nel tempo, su brew like a monk ho notato che fanno periodi molto lunghi di wintering (alle volte anche sotto zero) e credo vada ad appiattire qualcosa di spigoloso sin da subito Una buona maturazione penso che amalgamerà le sensazioni boccali dando spazio anche agli esteri speziati/fenolici che dovrebbero derivare dall'arrotondamendo degli alcoli superiori Per mia ignoranza ipotizzavo almeno 9/12 mesi di maturazione in bottiglia, leggere 6 mesi mi fa sorridere perché non vedo l'ora di assaggiare i miei esperimenti. Io ho usato il corrispettivo wyeast, lasciandolo a briglie libere; ha raggiunto i 29°C di picco e solvente e gomma bruciata erano padroni. All'imbottigliamento dopo aver fatto wintering di 10gg a temperatura non molto controllata (termostato rotto..) erano totalmente spariti, forse il fruttato era molto invadente e spero che si attenui nel tempo. Per curiosità, che percentuale di zuccheri semplici gli hai fatto mangiare? Io a vedere sui libri 20% di sciroppo candito, rabbrividisco sempre :/ Inviato dal mio LG-D855 utilizzando Tapatalk
  13. 1 point
    Beh, con 3 gr/lt di luppolo in aroma e senza dh, mi pare più che normale che manchi aroma. Sposta quella gettata da 30 a 20 (arrivando a 60-80gr), poi fanne una unica a 0 o a 5 da almeno 4 gr/lt e fai un bel dh sempre almeno 4 gr/lt. Rimodula le ibu totali modificando la gettata a 60 (che, personalmente, coi luppoli americani non farei). Starei su un bu/gu e rbr di 0,8 se ti piacciono tanto amare. Inviato dal mio LLD-L31 utilizzando Tapatalk
  14. 1 point
    Sosta ferulica saltata mentre di solito la faccio Grist 50-50 anche se in quest ottica avrei potuto alzare il frumento Ma questi due punti penso siano i meno importanti Il grosso del lavoro si farà in fermentazione dove comunque non mi aggrada moltissimo fare volare le temperature, quindi speriamo che un 17/18 gradi con un pitch rate cristiano possa essere un target corretto Ah, lievito danstar munich perchè è un periodo un po' infausto per programmare e poter usare un liquido
  15. 1 point
    Dopo l'esperienze di @Gagge87, io dal Fermentasaurus ci starei ben lontano!
  16. 1 point
    Metiu, in due giorni, ha diligentemente pulito l'attrezzatura! Il resto l'ho fatto io! XD Scherzi a parte.. Cotta decisa e progettata all'ultimo.. Vedremo come verrà! Abbiamo praticamente passato 3 giorni a mangiare e bere di continuo!
  17. 1 point
    No in realtà 14 su 15 sono dallo stesso post dello stesso forum, comunque sì mi aspettavo la mandassi in vacca con la teoria del taglia e cuci Potresti anche lavorare per la parrocchia, non me ne frega niente anzi diciamo che non ci ho proprio provato a indovinare, ma dalle risposte che dai già avevo capito che fai una certa fatica a comprendere il senso delle frasi
  18. 1 point
    @cherryphilip
  19. 1 point
    occhio, che di dita ne hai solo dieci sulle mani... se vuoi un po' di spunti per le etichette ho trovato un paio di link per fumetti da leggere online: https://readcomiconline.to/Comic/Gullivera https://readcomiconline.to/Comic/The-Golden-Ass
  20. 1 point
    Minchia andate giù pesante! Io griglio a casa e andrò già mangiato e bevuto, tanto guida mia moglie, non esiste non grigliare a pasquetta Inviato dal mio M5 Note utilizzando Tapatalk
  21. 1 point
    oppure metti nel fermentatore vuoto lo sciroppo di acqua e zucchero, poi ci travasi sopra la birra. così si mescola in automatico e eviti errori di sedimentazione e ulteriore ossidazione durante la mescolata
  22. 1 point
    nel travaso un po si assigena ma non è la fine del mondo. magari non fare mille travasi questo si
  23. 1 point
  24. 1 point
    Rob al Baladin le ipa non le sanno proprio fare....o meglio riformulo.....non le fanno proprio. Ciò a meno che negli ultimi anni si siano rinsaviti, ma per quel poco che ho visto dei gusti di Musso dubito che ne faranno mai una. Che poi la chiamino ugualmente Ipa quello e un'altro discorso...e non esiste uno sotto stile caramellato di ipa eh. In ogni caso se come dici e tua prima ag già stai a scervellarti sull'acqua? Stai facendo un po' un minestrone con dati acqua....nel senso che dati acqua per un ipa sono valori che servono (servirebbero) a sostenere una pesante luppolatura. Cosa che Baladin mai ha fatto. Dunque per esempio e inutile che tu abbia i solfati alti solo per fare uno stupido esempio. Io ti direi di concentrarti su altro. Se proprio vuoi usare acqua in bottiglia e non la tua di rete usane una non troppo dura (se e ambrato mosto), ma nemmeno troppo leggera. Più che altro valuta con bicarbonati, non e vero che meno è meglio è....e na cagata quella....dipende dal grist. Non conosco il tuo grist, ma penso che se stai sui 100 circa dovresti avere ciò che ti serve più o meno. Ma e solo per una questione di ph più che altro. I sali sono un discorso molto complesso da affrontare quando tutte le componenti della cotta, dell'impianto, del grist e dell'hb sono ok. Non ci starei a diventar matto ora fossi in te.
  25. 1 point
    Lo avevo detto tra le righe in qualche altro thread…ora vi rendo partecipi di questo nuovo progetto, nuova idea, nuova avventura…giusto per tenersi occupati quest’inverno J   Dopo aver sperimentato un po’ in tutte le direzioni dell’homebrewing e della autocostruzione mi sono messo in testa di produrre una birra 100% con le mie materie prime (lievito escluso J) . Luppolo gia’ c’e’…mi manca malto e quindi vorrei intraprendere la doppia strada di coltivare l’orzo e maltarlo.   Vorrei aprire quindi due thread   coltivazione dell’orzo distico da birra Sto studiando gli aspetti agronomici specifici della coltivazione cereali/orzo e acquisendo informazioni In parallelo sto cercando le sementi giuste in quanto vorrei gia’ provare a fare una semina autunnale. Ho scambiato interessanti pareri sul forum di agraria.org magari apriamo thread ad hoc anche qua   maltazione dell’orzo e costruzione malteria casalinga Su questo tema le informazioni raccolte e disponibili sono infinitamente meno rispetto all’homebrewing e le realizzazioni casalinghe in tale senso sono molto poche. Chi ci prova tipicamente utilizza processi semi manuali con vasche di ammollo, colini,  forni casalinghi per essiccazione e tostatura etc..   In realta’ studiando bene il processo di maltaggio nelle sue tre fasi (steeping, germinaiton, kilining) non e’ cosi’ complesso e penso sia scalabile a livello hobbistico alla portata di noi “maker”. Si tratta infatti di gestire problemi ben noti e gia’ affrontati…controllo temperatura, controllo umidita’, controllo di elettrovalvole e rele’ secondo una sequenza di operazioni prestabilite.   In questo primo post , le idee di base, i criteri di progetto e un primo disegno/modello di realizzazione   Vorrei realizzare un sistema “all in one” che mi consenta di lavorare 4-5Kh di orzo alla volta. Al solito semplice, compatto, facile da gestire/pulire, leggero… Mi sono orientato a un approccio “DRUM MALTING” in cui tutte le fasi e i processi si svolgono in un tamburo realizzato con un cestello di lavatrice “carica dall’alto” inserito in un contenitore ad hoc   Di seguito qualche foto che rende idea, vediamo come funziona nelle tre fasi principali (senza entrare nel dettaglio dei processi di maltaggio)       -Steeping In questa fase orzo deve effettuare cicli di ammollo e di areazione periodici. Il tamburo e’ inserito nella vaschetta che viene riempita parzialmente di h20 e ruota all’interno a intervalli regolari. Il controller carica h20 fino a un certo livello e la scarica periodicamente attraverso due elettrovalvole   -Germination In questa fase l’orzo che ha assorbito 40/45% di umidita’ inizia la fase di germinazione che deve avvenire a temperature medio basse (processo genera calore) e con costante areazione e umidita’. Il tamburo ruota lentamente all’interno della vasca con coperchio che e’ mantenuta a 15-20 gradi con un gruppo frigo a celle di peltier e scambio aria-aria Il controller pilota il tamburo e il gruppo frigo, eventualmente si puo’ aggiungere un controllo umidita’   -Kilning In questa fase deve essere effettuata essiccatura e tostatura e in funzione dei vari tipi di malto occorre gestire dei profili di temperatura con rampe e fasi di arresto Realizzare un controllo di un forno di per se non e’ complicato, le temperature i gioco variano da 40 a 120 gradi Sto ancora ragionando come realizzare “meccanicamente” questa fase…ma pensavo a mantenere tamburo in rotazione e usare un flusso forzato di aria calda all’interno della vaschetta chiusa con coperchio. Da capire bene come gestire tutta la componentistica a quelle temperature.   Che ne dite ? vi piace idea ?  si puo’ fare ? idee suggerimenti?  ;)     Stay tuned Davide
Sponsor:


×