Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation on 16/05/2020 in all areas

  1. 1 point
    Io oggi ho travasato birra e idromele.. Sono già stanco così! XD
  2. 1 point
    Ho imbottigliato!!! Dopo più di due mesi e mezzo di lagerizzazione mi sono fatto venire la voglia non so da dove e l'ho fatto. Ora devo "solo" ripulire..... Sigh.....
  3. 1 point
    Ciao Man, io sono un birraiolo abbastanza alle prime armi. Ho iniziato con i kit nel 2013, poi ho avuto un lungo periodo di pausa per ricominciare con l'All Grain BIAB nel 2018. Mi sento ancora un novellino, ma a ogni birra sento di avere imparato qualcosa di nuovo e questo mi dà soddisfazione. Anche io come te sono improntato alla semplicità, ma anche all'economicità. Ho sempre pensato che non avrei ottenuto abbastanza soddisfazione nel farmi una birra da solo se riesco a trovarla più buona della mia spendendo meno. E così ho anche fatto due conti in tasca. Ma non solo, nella vita mi sono abituato a fare tante cose diverse, riuscendo sempre a complicarle all'inverosimile. Ma sono finite tutte in malora quando inevitabilmente mi sono incartato nel delirio che io stesso avevo provocato. A forza di sbatterci la testa, ho imparato che tanta teoria senza la pratica ti confonde il cervello e fa sembrare tutto più complicato di come potrebbe essere. Almeno per un principiante. Con la birrificazione ho scelto una strada differente: ho deciso di iniziare da subito con poco e con cose semplici. La parola d'ordine era semplificare, togliere, togliere e ancora togliere. E poi partire da lì. Dal minimo indispensabile. Anche io come te mi ero studiato in anticipo tutto ciò che occorre sapere per fare la birra, almeno per quanto riguarda il procedimento. Per il resto ci arrivo fra un attimo. Studiare tanto senza mai mettere in pratica è tremendamente complicato; da un lato ti aiuta a fare meno errori, continuando a leggere ripetutamente le operazioni da fare dopo un po' si imparano a memoria, la pianificazione è importante per ridurre gli errori; dall'altra parte però l'inesperienza non ti consente di comprendere le priorità e la gravità degli errori. Detto in poche parole, intendo dire che bisogna prepararsi, ma poi è importante buttarsi e iniziare a fare. Non serve aspettare di essere esperti in teoria. Un famoso allenatore di baseball diceva:"In teoria non c'è differenza tra teoria e pratica, ma in pratica c'è". E questo vale anche nel fare la birra. Puoi studiare tutti i libri del mondo, diventerai un esperto di teoria della birra, ma non saprai ancora fare la birra, perché per saperla fare bisogna farla. Bisogna maneggiare con gli strumenti, sentire l'odore degli ingredienti e vedere come si trasformano. Riconoscere gli errori e i difetti di ciò che si è creato e cercare di migliorarla di volta in volta. Solo dopo molti tentativi si inizierà a fare una birra buona per davvero. Tutto questo discorso è indipendente dalla strumentazione che deciderai di acquistare. Ma quindi si può fare una buona birra con attrezzatura semplice ed economica? SI'. Si riesce a fare una buonissima birra con attrezzatura semplice ed economica? CERTAMENTE. Un impianto costoso e professionale non ti garantirà di per sé di fare una buona birra. Ti permetterà di controllare meglio i processi, di risparmiare un po' di fatica e soprattutto di poter rendere una birra ripetibile. Chi possiede attrezzatura semplice e rudimentale infatti con molta difficoltà riesce ad ottenere volontariamente per due volte lo stesso identico risultato. Chi ha fatto della birrificazione un business ne ha assoluta necessità questo è fuori di dubbio. Chi invece come me e come te vuole fare birra per berla da solo o con gli amici, può farne a meno, consapevole dei compromessi a cui deve scendere. E poi c'è anche un po' di romantica audacia nel non riuscire a prevedere con esattezza come sarà la tua birra. Come ho scritto prima, io faccio birra con il metodo BIAB, ma con alcune personalizzazioni. BIAB significa Brew In A Bag, in pratica si fa tutto con una pentola sola e con una sacca filtrante per il filtraggio delle trebbie. Già questo mi ha permesso di semplificare il processo e di risparmiare soldi. Anche con i tre tini comunque si può lavorare con poco e con poca elettronica, anzi, proprio zero. Ciò che ti serve per iniziare sono tre pentole in acciaio capienti e sarà la spesa più ingente, perché costano, due fermentatori anche di plastica vanno bene, un sistema di raffreddamento che può essere una serpentina in rame o in acciaio (io preferisco la seconda perché così evito la grana dell'ossidazione), un piccolo mulino (ma se vuoi puoi iniziare comprando grani già macinati a un prezzo un po' superiore), un sistema di controllo della temperatura (anche qui si possono trovare soluzioni molto economiche) le materie prime ovviamente e altra roba decisamente economica. Direi che per iniziare se si fa BIAB si può partire investendo 300 euro. un po' di più se farai birra con i tre tini. Parlo della sola attrezzatura. Da lì poi si apre un mondo, puoi comprare quantità abnormi di apparecchi, ammennicoli, tubi, valvole, quello che vuoi. Ci sono persone che hanno speso migliaia di euro per il loro impianto. Bisogna però capire dove si vuole arrivare: è molto facile lasciarsi prendere la mano e acquistare oggetti non perché se ne ha bisogno, ma per sindrome di acquisto compulsivo, Io per esempio non possiedo un sistema di ricircolo del mosto, che è importante per avere una birra migliore e avere un impianto più efficiente. Potrei comprare una pompa, ma mi arrangio e faccio il ricircolo a mano. Potrei comprare delle pale per mescolare il mosto, invece uso le braccia. Inizialmente sollevavo la sacca con i grani esausti a braccia, ma poi ho deciso di usare una carrucola con dieci euro di investimento. Ecco che qui ho migliorato il mio impianto, ma a ragion veduta, misurato sulle MIE esigenze. Io ti consiglio di fare lo stesso: inizia con poco. Facendo birra capirai da solo di cosa avrai bisogno e cosa invece sarà superfluo. Io non faccio la birra migliore del mondo, non sono il migliore qua dentro e so che potrei migliorare l'impianto, ma sai... dopo tanti progetti, tanta teoria, tanta pianificazione ho pensato:"Ma chi se ne frega. Voglio fare la birra con le mie mani, faticare, sporcarmi. E avere il brivido ogni volta che apro una bottiglia per la prima volta dopo una cotta per scoprire come sarà la mia nuova birra". Con questo lungo post spero di essere riuscito a trasmetterti il mio personale punto di vista, che non è l'unico e non è "quello giusto". E' solo il punto di vista di un informatico che non ha più voglia di stare seduto.
Sponsor:


×
×
  • Create New...