Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation on 30/04/2019 in all areas

  1. 1 point
    grazie per il consiglio!
  2. 1 point
    si, ovvio, infatti mi sto ancora documentando... per il momento mi sono limitato a portare in verde i parametri che non lo erano... l'acqua di partenza per fortuna è molto morbida e i tutti i parametri sono molto bassi
  3. 1 point
    ah, ok, perfetto allora! sinceramente però non ho avuto difficoltà a scioglierli... per carità, stiamo parlando di 3g in 20l d'acqua, però ho solo dato una bella mescolata ed è bastato
  4. 1 point
    Hanno un qualche cosa di Guinness nel sapore...ma.ovviamente mischiato ad altro Inviato dal mio HUAWEI GRA-L09 utilizzando Tapatalk
  5. 1 point
    Aaahh peccato siano pochi grammi.. Inviato dal mio HUAWEI GRA-L09 utilizzando Tapatalk
  6. 1 point
    Ponte un cazzo Ventredì un cazzo
  7. 1 point
    Ciao Ale, ho letto tua risposta in topic dei fusti...ma non mi pareva il caso di appesantirlo oltre. E visto che (giustamente) ti sei presentato qua ti rispondo qua. Secondo me hai fatto bene ad iscriverti, vedrai che troverai ottimi consigli per migliorarti. Per quanto riguarda dipendenza da forum che leggevo...beh se la dipendenza e qualcosa che ti preoccupa beh lasciatelo dire...ti sei scelto hobby sbagliato! Hb crea dipendenza...di questo sono assolutamente certo. Il forum un po' meno, ma anche quello non scherza...ma se lo rapportiamo ad hb beh, e na passeggiata de salute. Hai fatto bene ad iscriverti, vedrai. Io sono un classe 68...e traffico con pentoloni, malti, luppoli e lieviti da più di 10 anni oramai...la passione e magari un po' scemata anche per vicissitudini della vita, ma sotto la brace e ancora bella ardente...essere hb e na cosa che difficilmente si smette di essere e se accade probabilmente e solo perché non lo si e mai stati al 100%. Benvenuto.
  8. 1 point
    Sicuro si addolciscono nel tempo, su brew like a monk ho notato che fanno periodi molto lunghi di wintering (alle volte anche sotto zero) e credo vada ad appiattire qualcosa di spigoloso sin da subito Una buona maturazione penso che amalgamerà le sensazioni boccali dando spazio anche agli esteri speziati/fenolici che dovrebbero derivare dall'arrotondamendo degli alcoli superiori Per mia ignoranza ipotizzavo almeno 9/12 mesi di maturazione in bottiglia, leggere 6 mesi mi fa sorridere perché non vedo l'ora di assaggiare i miei esperimenti. Io ho usato il corrispettivo wyeast, lasciandolo a briglie libere; ha raggiunto i 29°C di picco e solvente e gomma bruciata erano padroni. All'imbottigliamento dopo aver fatto wintering di 10gg a temperatura non molto controllata (termostato rotto..) erano totalmente spariti, forse il fruttato era molto invadente e spero che si attenui nel tempo. Per curiosità, che percentuale di zuccheri semplici gli hai fatto mangiare? Io a vedere sui libri 20% di sciroppo candito, rabbrividisco sempre :/ Inviato dal mio LG-D855 utilizzando Tapatalk
  9. 1 point
    Lo avevo detto tra le righe in qualche altro thread…ora vi rendo partecipi di questo nuovo progetto, nuova idea, nuova avventura…giusto per tenersi occupati quest’inverno J   Dopo aver sperimentato un po’ in tutte le direzioni dell’homebrewing e della autocostruzione mi sono messo in testa di produrre una birra 100% con le mie materie prime (lievito escluso J) . Luppolo gia’ c’e’…mi manca malto e quindi vorrei intraprendere la doppia strada di coltivare l’orzo e maltarlo.   Vorrei aprire quindi due thread   coltivazione dell’orzo distico da birra Sto studiando gli aspetti agronomici specifici della coltivazione cereali/orzo e acquisendo informazioni In parallelo sto cercando le sementi giuste in quanto vorrei gia’ provare a fare una semina autunnale. Ho scambiato interessanti pareri sul forum di agraria.org magari apriamo thread ad hoc anche qua   maltazione dell’orzo e costruzione malteria casalinga Su questo tema le informazioni raccolte e disponibili sono infinitamente meno rispetto all’homebrewing e le realizzazioni casalinghe in tale senso sono molto poche. Chi ci prova tipicamente utilizza processi semi manuali con vasche di ammollo, colini,  forni casalinghi per essiccazione e tostatura etc..   In realta’ studiando bene il processo di maltaggio nelle sue tre fasi (steeping, germinaiton, kilining) non e’ cosi’ complesso e penso sia scalabile a livello hobbistico alla portata di noi “maker”. Si tratta infatti di gestire problemi ben noti e gia’ affrontati…controllo temperatura, controllo umidita’, controllo di elettrovalvole e rele’ secondo una sequenza di operazioni prestabilite.   In questo primo post , le idee di base, i criteri di progetto e un primo disegno/modello di realizzazione   Vorrei realizzare un sistema “all in one” che mi consenta di lavorare 4-5Kh di orzo alla volta. Al solito semplice, compatto, facile da gestire/pulire, leggero… Mi sono orientato a un approccio “DRUM MALTING” in cui tutte le fasi e i processi si svolgono in un tamburo realizzato con un cestello di lavatrice “carica dall’alto” inserito in un contenitore ad hoc   Di seguito qualche foto che rende idea, vediamo come funziona nelle tre fasi principali (senza entrare nel dettaglio dei processi di maltaggio)       -Steeping In questa fase orzo deve effettuare cicli di ammollo e di areazione periodici. Il tamburo e’ inserito nella vaschetta che viene riempita parzialmente di h20 e ruota all’interno a intervalli regolari. Il controller carica h20 fino a un certo livello e la scarica periodicamente attraverso due elettrovalvole   -Germination In questa fase l’orzo che ha assorbito 40/45% di umidita’ inizia la fase di germinazione che deve avvenire a temperature medio basse (processo genera calore) e con costante areazione e umidita’. Il tamburo ruota lentamente all’interno della vasca con coperchio che e’ mantenuta a 15-20 gradi con un gruppo frigo a celle di peltier e scambio aria-aria Il controller pilota il tamburo e il gruppo frigo, eventualmente si puo’ aggiungere un controllo umidita’   -Kilning In questa fase deve essere effettuata essiccatura e tostatura e in funzione dei vari tipi di malto occorre gestire dei profili di temperatura con rampe e fasi di arresto Realizzare un controllo di un forno di per se non e’ complicato, le temperature i gioco variano da 40 a 120 gradi Sto ancora ragionando come realizzare “meccanicamente” questa fase…ma pensavo a mantenere tamburo in rotazione e usare un flusso forzato di aria calda all’interno della vaschetta chiusa con coperchio. Da capire bene come gestire tutta la componentistica a quelle temperature.   Che ne dite ? vi piace idea ?  si puo’ fare ? idee suggerimenti?  ;)     Stay tuned Davide
Sponsor:


×