Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Leaderboard

  1. conco

    conco

    Utenti Registrati


    • Points

      5

    • Content count

      12.702


  2. didinho

    didinho

    Utenti Registrati


    • Points

      2

    • Content count

      1.515


  3. dfat

    dfat

    Utenti Registrati


    • Points

      2

    • Content count

      509


  4. Simone11

    Simone11

    Utenti Registrati


    • Points

      2

    • Content count

      1.362



Popular Content

Showing content with the highest reputation since 17/06/2019 in all areas

  1. 2 points
  2. 2 points
    Ah dimenticavo....Mattia complimenti per esame!!! Comunque ieri sera post calcetto... tra l'altro con un caldo non da poco, davanti alla solita birraccia del baretto, che però con quel caldo e con la sudata fatta pareva quasi buona...si disquisiva amabilmente di attrici porno prima e film porno poi, per infine soffermarci sui titoli dei film, alcuni davvero geniali e divertenti. Tra i migliori ricordo, "7 ani in tibet", "mettimelo qui quo qua"...li zia paperina ci da che ci da che ci da eh, "anal dai capelli rossi" anche se il cartone a me non piaceva, "il glande freddo", "io speriamo che me la chiavo", in tema horror "profondo rotto"... e per finire un colossal di altri tempi...."ben dhur". Semplicemente geniali. Io avevo in mente un titolo che non esiste...almeno credo... in tema horror "non aprite quella sorca"....mi immagino già la trama densa di colpi...di scena...... Va beh...cià che trono a lavorare....
  3. 2 points
    In che senso hanno il monopolio della birra? Ma chi...le case produttrici di tintura di iodio intendi? O le farmacie? C'è del losco? Il racket della tintura di iodio? A parte gli scherzi, la mia l'ho presa in farmacia...ho chiesto al farmacista della tintura di iodio e il farmacista mi ha dato della tintura di iodio. Se ti serve sta sera guardo se c'è scritta la percentuale soluzione e ti dico. In ogni caso puoi provare quando fai la pasta, a prendere un po' di acqua di cottura e versarci sopra qualche goccia....se diventa nera va bene....Tyrion docet....o la Malgy....non ricordo chi lo disse....va beh poco importa.....
  4. 2 points
    Più semplicemente... pesi lo zucchero in un recipiente graduato e poi aggiungi acqua fino ad arrivare al volume che ti serve,,,, esempio: pesi 200 grammi di zucchero in un recipiente graduato e aggiungi tanta acqua ad arrivare a 400 ml. una volta che tutto lo zucchero è sciolto hai 400 ml di soluzione a 500 g/l e quindi ogni ml contiene 0,5 grammi di zucchero.
  5. 1 point
    Io mi perdo via con sto ammennicoli vari per il BBQ aspettando che cuociano le costine Inviato dal mio LG-D855 utilizzando Tapatalk
  6. 1 point
    Buongiornazzo, oggi sveglia presto per portare a Novara le bimbe al parco safari e ovviamente oggi non si riesce a svegliarle... Ieri sono andato nel parco.giochi niubboland, il posto che vorrei nei miei sogni, che sarebbe il laboratorio di un amico, tra i vari suvenir ho preso in giochino da 180kmh e ho fatto qualche foto ricordo per gli altri giochi Le ho sull'altro telefono cazzatola Inviato dal mio M5 Note utilizzando Tapatalk
  7. 1 point
    Vogliamo forse dimenticarci di "Biancaneve sotto i nani" ?
  8. 1 point
    Era proprio un casio.... Ma però son sicuro che mi ha detto che FA il cuoco, non che lo faceva...avrà avuto la mia età più o meno....e io non credo di avere 30 anni più di te.... Sarei più propenso per il fratellastro...
  9. 1 point
    Oh cristo Qua merita una ciucca di quelle da stare male 3 giorni Grande matti
  10. 1 point
    io ho preso una cinesata, credo, da uno dei vari rivenditori online per una settantina di euro; 36 piastre. ci ho attaccato all'uscita del mosto un tee inox con un termometro inox su un lato, e un rubinetto sull'altro (così rallento o accelero il flusso in base alla temperatura che leggo). Non credo che potrei far bollire il termometro e il rubinetto... quindi lo sciacqo subito dopo la cotta (ci attacco per 20 secondi la canna dell'acqua fredda) e la maggior parte dei residui grandi se ne esce (a occhio). Poi (con calma dopo giorni) quando lavo tubi, pompa, serpentina dell'herms e scambiatore, faccio un ricircolo di acqua a 40-50 gradi con detersivo per lavastoviglie per una decina di minuti. Ho stabilito che se nella lavastoviglie scioglie tutto lo farà anche nel mio impianto, e senza intaccare l'inox. Sciacquo e lo lascio all'aria vuoto, altre volte lo lascio pieno d'acqua (devo decidermi in effetti). La sanitizzazione la faccio con candeggina diluita e risciacquo con acqua minerale fino a che non esce acqua che non abbia odori strani (la assaggio...). Ad oggi non ho avuto fuoriuscita di alcunchè, nè infezioni, nè odori strani. Ciao, Alessandro
  11. 1 point
    Ho passato biochimicaaaaaaa!!!!!!!!! E pure bene! Avrei accettato qualsiasi cosa e invece è arrivato un bel 24!!!
  12. 1 point
    Se fai così semplicemente sommi i volumi, che a rigore non si può fare Se sommi 200+200 sommi grammi con ml e non è cosa buona e giusta Per trovare il volume preciso della soluzione da te ipotizzata puoi cercare un tabulato densità vs concentrazione oppure arrovellarti in calcoli di termodinamica https://www.scienzeascuola.it/laboratorio/chimica/preparazione-di-una-soluzione-di-saccarosio-a-concentrazione-percentuale-e-a-volume-fisso Da qui vedi che la soluzione da te ipotizzata è 1230 a 20° e quindi 400grammi di soluzione occupano 325ml Tho il valore trovato a rigore è molto simile ma non uguale a quello ipotizzato coi volumi additivi
  13. 1 point
    Semplicemente inizi a ossidare i lipidi prima ancora di ammostare, se la birra non la consumi in fretta si aggiunge ulteriore ossidazione e rischi il temuto aroma di olive in salamoia. Per l'industria che vuole un'elevatissima conservabilità è inaccettabile, per un HB che fa una produzione che viene bevuta in uno-due mesi macinare il giorno prima probabilmente non sarà un problema. Se occasionalmente fai una birrra da invecchiamento allora magari vale la pena di avere l'accortezza di macinare subito prima di ammostare per non correre inutili rischi. Di certo se il malto macinato viene conservato per molti mesi il rischio diventa significativo anche per noi, il malto integro invece è così stabile che la data di scadenza, obbligatoria per legge, si può considerare una "linea guida".
Sponsor:


×