Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation since 18/12/2019 in all areas

  1. 1 point
    Beh su Triple...sarà che io rifermento sempre, ma con quelle in bottiglia mai avuto problemi, poi va beh...so tradizionalista. 8 9 cotte per me ora come ora son tante....fai te, viaggiavo quasi sulle 20...anni fa. Eh ci ho parlato per una ventina di minuti, bel personaggio, poi la moglie l'ha richiamato all'ordine. Ho assaggiato quella ha fatto per Fede con erbetta. E dunque pure io sono vecchio stampo...certo in confronto a lui non così vecchio stampo...ho solo 11 anni e alcuni mesi di hb sulle spalle...lui molto di più. E anch?io come lui non apprezzo hb moderni, "odiare" seppur virgolettato no dai, ma non li comprendo a volte, poi con sti accrocchi tutto in uno con mille sonde e controlli, con accrocchi per contro pressione...boh si perde un po' la poesia secondo me, ci si sporca meno le mani e forse imparano meno, però e inutile fare i vecchi davanti al cantiere...e così e basta che piaccia o meno. Prima essere hb e fare ag era roba da capirci qualcosina per lo meno, ora buttano tutto nel pentolone e fa tutto lui. E sanno solo copiare spesso. Anche concorsi, oramai fanno mille mila birre, una volta avevi la cotta...quella cotta, al massimo due se eri uno stacanovista....e pure per gli altri era così. Ora e più un tiro al piccione...fai 10 cotte, poi puoi pure scegliere. Nel mestolone sentivo gli enzimi trabacar, il mosto farsi via via più morbido, ora controllano temperatura al decimo di grado etc..etc.....insomma, forse si stava meglio quando si stava peggio? Non lo so, ma di sicuro per me la poesia sparisce....ahahahah
  2. 1 point
    A dire la verità sono quasi 3 anni che non rifermento più, e un pò mi manca ahahahaha Ti dirò che su alcune birre è uno spettacolo, su altre devo capire se ne vale la pena o no, perchè o sono io na pippa (probabile) oppure effettivamente es Triple, Dubbel e compagnia bella pagano dazio. Io ho calato il ritmo, ma le mie 8/9 cotte all'anno le faccio ancora. Papà del Dema è una sagoma!!!!! Hb di vecchio stampo che ora è arrivato al punto di "odiare" l'hb moderno.
  3. 1 point
    Bravo gnaro...direi tutto ok. Mi sei diventato pure tu un esaurito da pressione, bombole e accrocchi vari vedo...mi sei un hb 2.0... Io so ancora vecchio stampo....1.0....senza nemmeno un aggiornamento uno, ed e già tanto se so ancora hb...ahahah Ora con Italo....o meglio grazie al nanaccio, che doveva fare un piccolo ordine, ho ordinato qualcosina, poca roba eh, penso farò una dry stout e una dubbel...poi secondo miei calcoli dovrei avanzare un 2,5 kg di base e ci farò qualcosa di super light...però se non fosse stato per il nano ancora rimandavo. Da settembre ho fatto una cotta una....con malto mezzo avariato e luppoli giurassici tra l'altro...che scandalo. Però la Dry ho proprio voglia di farla....e anche la Dubbel, la Sciura, sono anni che non ci metto mano, ho sempre avuto mezze delusioni da quello stile, vediamo che ci tiro fuori. P.s ero indeciso fra la S e la T finale...ma va beh so brianzolo, ci sta.... P.p.s Non ci vediamo mai...dal Simo qualche volta sono anche stato eh, ma tra il mio figlioccio, fede e te...solo pacchi mi passate, se sto sul cazzo basta dirlo eh...non c'è problema....ahahah...però ho conosciuto il Papà di Dema, grande onore.
  4. 1 point
    Ciao, penso che tu ormai abbia imbottigliato, quindi la mia replica è più teorica che pratica. Io, controcorrente alle varie repliche, avrei buttato via tutto. Quando ho una infezione preferisco evitare di propagarla in giro tra tubi, bottiglie. Inoltre mi ha sempre dato problemi la birra imbottigliata infetta, con fontane di schiuma. Comunque sono decisioni sempre personali.
  5. 1 point
  6. 1 point
    Temo che sia tardi per la tua tripel! Buon Erasmus, ti invidio.. Sono stati i 3 mesi più belli della mia vita! Fermentando con t-58, l'importante è tenere bassa la temperatura.. P.s. Una tripel non la vedrei proprio in fusto.. Ci può stare eh, ma è uno di quegli stili che preferirei in bottiglia, in modo da godermene l'evoluzione..
  7. 1 point
    beh dai quelli che non stufano dopo litri son sempre tedeschi e inglesi Comunque penso che sia un limite mio a livello di gestione ricetta…. mentre sui pacifici tagliandoli con gli americani agrumati riesco a renderli meno noiosi, non sono ancora uscito a trovare il modo per ammortizzare il pinoso e farmelo piacere senza usarli in quantità omeopatiche
  8. 1 point
    Gli enzimi nel malto bastano e avanzano anche con maggiori quantità d'acqua.. Quelle sono teorie di una decina di anni fa, quando a stento, nell'ambito homebrewing, si sapeva come funziona un'enzima.. Macina un filo più fine e controlla il pH e fai sgocciolare la sacca vedrai che l'efficienza verrà da sè.. E l'importante non è avere un'efficienza alta.. Una volta che sei sopra il 70%, vivi sereno.. L'importante è che sia sempre costante, in modo da poter avere gli stessi risultati di cotta in cotta..
  9. 1 point
    O.O E come mai non ti piace il centennial in aroma?? Sono proprio curioso..
  10. 1 point
    Per queste informazioni, basta andare alla fonte. https://fermentis.com/wp-content/uploads/2019/10/Brochure_Tips_and_Tricks_BAT_BD.pdf Ciao
  11. 1 point
    io invece mi sono preoccupato perché mi é sembrato troppo cattivo, quando ho visto la schiuma dopo meno di 10 ore. ma era la seconda cotta concatenata che facevo, con la fondazza anche le lager partono veloci. E comunque l'ho tenuto sotto i 10 gradi per la prima settimana, per sicurezza...
  12. 1 point
    Cazzo figa pota...caro il mio Luca, quello e un gran lievito. Se fosse stato cattivelo, come forse ti auspicavi, non sarebbe stato lui. Se fosse stato cattivello, non sarebbe stato delicato e bello, non quanto può esserlo lui. Se ti aspettavi la tigre del ribaltabile hai sbagliato strada. Se lavori bene, e so che lo sai fare, ti renderà le tue attenzioni...rendentole però sarà spietato e onesto nel mettere in evidenza ciò che sotto hai creato in molti aspetti. Adoro quelle fottute basse cellule. Non perdonano tanto...vero...e anche giusto. Ma se sai quel che fai...beh, tanta roba. Non mollare, tieni duro e se diventa cattivelo, cagati in mano, sei sulla strada sbagliata amico mio...se è timido invece gioisci, e porta pazienza...te la chiede. Al limite fai galoppare alla fine. E sopratutto fammi assaggiare che non lo fai mai pota...encules...ahahah
  13. 1 point
    Non parte mai cattivo.. Rimane tranquillo tranquillo, alle giuste temperature..
  14. 1 point
    Beh, un sistema all-in-one a mio parere avrà una sonda più o meno tarata e posizionata in un punto sensato... La pentola e il fornello di casa li ricicli per fare sparge. Se vai sul fai-da-te, per avere una temperatura "sensata" nel mash tun avrai bisogno di un qualche sistema di ricircolo del mosto oppure di mescolare in qualche modo, altrimenti ti si "stratificano" tante temperature diverse, soprattutto nelle rampe; ti serve ovviamente una sonda calibrata (e qui io ancora non ci sono saltato ben fuori) e posizionata in modo che la rilevazione abbia senso (su questo ho fatto taaaanti errori!). Hai bisogno di un PID che accenda e spenga il sistema di riscaldamento tenendo conto dell'inerzia termica (isteresi) del sistema (tanto più significativa quanto maggiori sono i volumi in gioco). ... è difficile darti una risposta sintetica e sensata.... Quello che ho capito recentemente è che il margine di errore dalla misurazione della temperatura è mooooolto ma molto maggiore di quello che pensiamo che sia! a supporto di questa mia idea c'è il fatto che gli utenti "expert" dicono spesso che, sul loro impianto, hanno imparato ad alzare o ad abbassare di qualche grado per ottenere i risultati desiderati.... a testimonianza che le sonde mediamente sono sballate di qualche grado, e non di qualche decimo!
  15. 1 point
    Al momento non posso dare ulteriori ragguagli. Appena avremo concluso la complessa fase dei test, e comunque ogni volta avremo interessanti novità, posteremo sui vari canali social tutte le informazioni. Inviato dal mio Mi 9T utilizzando Tapatalk
  16. 1 point
    Rieccoci qua. Ė passato un pò di tempo ma siamo ancora vivi, e anche se non più attivi da un punto di vista prettamente brassicolo, siamo ancora decisamente attivi dal punto di vista tecnologico. Cosa è ArdPressure? ArdPressure è un assistente/controller per l'imbottigliamento. Nasce dall'incontro di alcuni homebrewers che vogliono cercare di delineare una via da percorrere per chi vuole avventurarsi nel crescente mondo dell' isobarico e già usano questa tecnica. Le premesse per riuscirci ci sono tutte, quanto abbiamo fatto finora ci fa guardare abbastanza lontano. Spero che questo nuovo progetto possa interessare ed essere calido come lo è stato ArdBir e di potervi aggiornare quanto prima sugli sviluppi dei test in corso. La nostra esperienza sarà condivisa con progetti e materiali e il software verrà reso disponibile seppur in formato compilato. A presto Inviato dal mio Mi 9T utilizzando Tapatalk
  17. 1 point
    faccio spesso sous vide con ronerino ad hoc; personalmente con la all in one non ho mai provato, ma ho letto di chi lo fa e dovrebbe funzionare senza problemi alla fine non fa nulla di diverso da un ronerino ti tiene la temperatura dell'acqua lì per tot tempo; lato elemento scaldante risulta un po' sovradimensionato e quindi rischi qualche picco in su e giù più importante che con uno strumento ad hoc, ma non dovrebbe essere tragica come cosa. diciamo che ragionerei sui volumi... se devi sous vidare 10 costine intere per grigliatone di famiglia ci sta… se devi farci un trancetto di salmone o un petto di pollo forse è esagerato unica cosa attenzione all'elemento scaldante che se ti tocca la plastica son ca$$i ( personalmente sarebbe meglio evitare di fargli toccare anche il vetro se fai vaso cottura )
  18. 1 point
    Nel mio impianto (biab rims) uso due pozzetti da 5 cm inseriti su dei tee all'uscita dalla pentola e all'uscita del rims tube (niente pasta termica, al suo posto un paio di gocce di olio diatermico). Secondo me sono abbastanza affidabili, la dispersione ci sarà anche, ma tenendo il mosto in ricircolo secondo me la lettura non ne risente.
  19. 1 point
    Auguri bagai, bevete e mangiate, e non dimenticate di...aprire i regali!!!
  20. 1 point
  21. 1 point
    @ilrost sentiti libero di mandarmi a cagare.....ma ho corretto per rendere comprensibile.....
  22. 1 point
    Questa presa io ieri sera con punti esselunga, l'avrei anche comprata, l'ho vista in giro sui 70/80 euro, poi oh...avevo punti...che faccio lascio? Per sta roba lì spenderei anche volentieri. Tenendo conto che ci son bocce di birra che costano quasi...se non uguale o perfino di più...ma di che parlo. Presa per natale, da sbevazzare con mio cognato nel post pranzo. E lui sapendo che la prendevo che fa...mi ci mette su il carico. Sarà un duro natale giapponese....ahahah Ci voleva Dieghino per sta roba. Ne ho bevuto qualcuno davvero spaziale...bevuto, assaggiato, che costano. Ma su alcuni davvero ho pensato, sti cazzi che mano che hanno sti cazzo di giapponesi su ste robe...un paio di una pulizia, equilibrio ed eleganza semplicemente spaventosi...che mano, poi oh io non sono un intenditore...però sti cazzi...inchino e muto... Poi spero che questi siano all'altezza di ciò che assaggiai...se lo sono...passerò il post natale a guardare gli Dei negli occhi...
  23. 1 point
    Naaaaaa kazbek.. Se bastasse quello, le birre passate in botte sarebbero ossidate in maniera incredibile(e quindi quasi imbevibili).. Tra l'altro, se un lievito fermenta(o rifermenta che dir si voglia), NON consuma ossigeno! Altrimenti trattasi di respirazione cellulare e non di fermentazione..
  24. 1 point
    cercando in questo forum ho trovato questa discussione che si avvicina molto al mio caso http://forum.areabirra.it/topic/18907-stesso-retrogusto-in-tutte-le-cotte/ in comune abbiamo la pulizia col metabisolfito. zio cane lo devo buttare quel coso per l'ossidazione da splash: ritengo molto improbabile visto che duranti i travasi il mosto non produce bolle e il contatto con l'aria è ridotto ai minimi termini. boh... devo aumentare la paranoia, mi sa.
  25. 1 point
    Direi che melior ha risposto abbastanza bene.. L'unico appunto è sul rialzare la temperatura.. Anche rialzandola prima di aver travasato, i depositi non si rialzeranno!! Le basse temperature aumentano la velocità di precipitazione, che dipende soprattutto dalla forza di gravità , e sappiamo tutti che, se lancio un oggetto in aria, che faccia caldo o freddo, questo torna giù comunque! XD
Sponsor:


×