Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

All Activity

This stream auto-updates     

  1. Yesterday
  2. metiu

    Off Topic dell'off.topic!!

    No ogni 3 bottiglie e mezzo Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk
  3. EnzoR

    Off Topic dell'off.topic!!

    Rimescola ogni 5 bottiglie
  4. metiu

    Off Topic dell'off.topic!!

    Domani devo imbottigliare la finipa...sono emozionato ahahah è da più di un anno che non imbottiglio... sarò ancora capace? Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk
  5. stecamux

    iSpindle

    Connessione via wifi e monitoraggio da cellulare ovunque tu sia... Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
  6. zell23

    iSpindle

    Io però non ho ben chiara una cosa: l'aggeggino si connette alla wifi oppure direttamente al telefono? In caso di wifi potrei monitorarlo anche se son fuori casa, in caso si attacchi solo al telefono (ad es via bluetooth) devo essere presente per poter connettere..
  7. E' tra i motivi per cui si dice che la sola ricetta non basti per clonare una birra. Ogni impianto è diverso dall'altro, con caratteristiche fisiche meccaniche e termiche proprie, oltre al livello di precisione del termometro, cambia anche il tempo di risposta delle sonde, influenzato dalla presenza o meno di un pozzetto, e dall'altezza della sonda nella pentola (per quanto si possa fare con mescolatori e ricircoli, è impossibile uniformare perfettamente la temperatura a tutte le quote con precisione al grado). Per mia esperienza personale, posso dirti che, entro certi limiti, la cosa più importante non è l'errore che introduce lo strumento, quanto invece la ripetibilità delle misurazioni. Non è importante che siano reali 63 o 65 gradi, è importante che lo strumento ti permetta sempre di tornare a quella temperatura per ripetere la cotta, e che sia sempre e solo uno il riferimento per gestire la temperatura ( ingresso del rims, pozzetto a mezza pentola, sonda che scende dal coperchio, se cerchi il mezzo grado, saranno sempre diversi uno dall'altro). Che poi, detto tra noi, la differenza di un grado in ammostamento, con tutte le variabili che entrano in gioco nei passaggi dal chicco al bicchiere, è una cosa veramente difficile da percepire, io cerco di essere preciso e metodico in tutte le operazioni, ma il mezzo grado di differenza lo lascio a chi è fissato con i decimali.
  8. Tyrion132

    Pizzata Areabirra

    Pranzo ovviamente.. Una volta sola l'abbiamo fatto a cena.. abbiamo finito alle ore beate! XD
  9. noritaka100

    Pizzata Areabirra

    Ma sabato pranzo o cena?
  10. Last week
  11. Preparo uno sciroppo di zucchero con acqua bollente e poi quando è raffreddato lo doso nelle bottiglie con una siringa.
  12. Il problema è la tolleranza 0.5 tra 10 e 20 °C che deve essere uguale anche tra 75 e 85, etc. oltre all'assoluta riproducibilità della misurazione. Così mi spiegava il signore in questione, che di lavoro sostanzialmente fa il "metrologo" (certificazioni, industria...).
  13. Il_Keke

    Mescolamento mosto durante imbottigliamento

    Quindi non fai bollire un po' di acqua per sciogliere prima lo zucchero? Mettete direttamente lo zucchero in fermentato re? Inviato dal mio ANE-LX1 utilizzando Tapatalk
  14. Sicuramente la soluzione migliore è tararsi sul proprio impianto.. Comunque i nostri termometri da 50€ hanno tolleranza 0.5.. E non lo dico io, ma lo dice hanna.. Discorso diverso è invece la risoluzione dello strumento, che è il dato con cui i vari produttori fanno gli sboroni..
  15. Qualche giorno fa parlavo con un signore che per lavoro importa e vende impianti di misurazione professionali. In breve, un termometro con tolleranza di 0.5 °C (semiprofessionale, non industriale) che sia effettivamente così preciso ed affidabile costa minimo 250 euro; un professionale serio, molto di più. Seguendo il forum, spesso si consiglia di fare ammostamento a 65°C invece di 64°C, ad altre idee del genere. Non so che impianti avete voi, io sono perplesso. Probabilmente l'unica soluzione è tararsi sul PROPRIO impianto e lasciare perdere le paranoie di ultraprecisione. Al mio livello, quantomeno.
  16. Mad_Sweeney

    Sapore e odore di aceto, infezione o no?

    Esatto, proprio perché in mash abbiamo sempre avuto un ottimo riscontro con il mosto già abbastanza pulito, ci abbiamo creduto e ce la siamo sentita... pazienza, purtroppo capita Ci stiamo attrezzando per cotte più piccole, che serviranno appunto da esperimento.. Vi aggiorniamo!
  17. conco

    Sapore e odore di aceto, infezione o no?

    Ah ok per torbidità. Comunque con un buon mash, fatto per bene già risolvi molti problemi, ovviamente escludendo problemi dati da malto...capita a volte lotto che da molta torbidità, anni fa capitò a me con un sacco di maris otter, ci uscii pazzo. Per dry hopping se proprio vuoi usare filtri penso che puoi lavorare con filtri meno "aggressivi" comunque. Per il resto siete agli inizi, partire con cotte da 200 lt non mi pare una grande idea, e normale sbagliare quando si e alle prime armi, ed un discorso e un errore su 20 lt un altro e errore su 200 lt....anche a livello di costi....poi spero per voi il problema sia solo li, ma ne dubito.
  18. Tyrion132

    Pizzata Areabirra

    Io invece forse porto anche il fratello.. Vedo di dare conferma il prima possibile..
  19. Mad_Sweeney

    Sapore e odore di aceto, infezione o no?

    Certo certo, come detto è stata una prova per ulteriore illimpidimento.. ne avevamo sentito parlare molto bene, ma direi che abbiamo completamente toppato. Con i giusti filtri siamo convinti di poter fare funzionare il processo, anche perché nell'ottica di futuri dry hopping sarebbe un buon espediente. Ad ogni modo, a breve faremo due cotte pilota molto più piccole. Una la faremo senza passaggio in filtri a cartone e una con. Se tutto va secondo i piani e grazie anche ai vostri ottimi consigli, arriveremo a capire se veramente il problema è solo lì. Cosa che spero sinceramente...
  20. conco

    Sapore e odore di aceto, infezione o no?

    Si esatto, anche se non era riferito a loro in particolare, parlavo più in generale della procedura in se. Che comprenderei pure se poi non si rifermentasse in bottiglia. Tra l'altro loro usando filtri, filtri che potrebbero anche eliminare lievito...uso condizionale, perché non e certo da quanto ho capito...il rischio di trovarsi con birra che non rifermenta lo corrono o meglio lo correrebbero. Che poi alla fine @Mad_Sweeney ancora non ho capito perché lo avete usato sto benedetto filtro eh...ed un motivo ci sarà pure eh...
  21. Credo che il Conco volesse dire che non ha senso filtrare sterile la birra per poi fare priming in bottiglia, perché se riusciste veramente a renderla sterile non rifermenterebbe mai e vi trovereste birra sgasata e dolce, a meno di aggiungere di nuovo lievito per la rifermentazione e quindi avere comunque un fondo in bottiglia.
  22. Mad_Sweeney

    Sapore e odore di aceto, infezione o no?

    Grazie dell'ottimo chiarimento! Allora direi che in ogni caso o non passa nulla o passa davvero ben poco avendo noi i filtri più aggressivi di tutti.. Il circuito viene interamente sanificato dopo l'applicazione dei filtri: E' stata una prova di utilizzo, ahimè sicuramente da non ripetere, e unica vera differenza da tutte le altre cotte, che grazie a un buon rimontaggio a fine mash sono sempre uscite molto pulite. E come dici tu, se viene un poco più torbida che male fa.. Il problema potrebbe essere sicuramente a monte, e stiamo lavorando per trovarlo.. ma mentre provvediamo a smontare un intero impianto ho cercato un vostro parere. Nessuno ha parlato di reinoculare lievito in imbottigliamento, o almeno non io. Mai fatta come procedura.
  23. rambler82

    Pizzata Areabirra

    Benissimo! Più probabile solo 1
  24. the dragonlord

    Le foto delle nostre attrezzature.

    Ecco il mio impianto: Tre tini a gas, pentola di ammostamento da 75lt motorizzata con coperchio e motore Polsinelli ma con riduttore cambiato per avere il doppio della velocità di rotazione, agitatore e filtro Halo fatti su misura da Polsinelli, coibentata con lana di roccia e legno. Pentola di sparge da 50 litri, pentola di boil da 75 litri, scambiatore in controflusso, camere di fermentazione ottenute da due freezer modificati per ospitare i fermentatori inox da 75 litri della Polsinelli. Controllo automatico del mash mediante sistema Imebrew che comanda due elettorvalvole per gas. Controllo fermentazione con due STC1000. Volume finale di birra prodotta 56-58 litri
  25. Niubbo birraiolo

    Pizzata Areabirra

    Ok sabato! Inviato dal mio M5 Note utilizzando Tapatalk
  26. Tyrion132

    Pizzata Areabirra

    Andata per sabato? Facciamo una lista: Tyrion Simo 2 Clau Dieghigno Rambler 2?
  27. Simone11

    Pizzata Areabirra

    dai va facciamo sabato
  1. Load more activity
Sponsor:


×